Il fascino seduttivo di Valeria Golino

 

Festeggia oggi il compleanno Valeria Golino, nata a Napoli il 22 ottobre 1965 da papà italiano e mamma greca. Valeria ha passato la sua infanzia tra la sua bella città partenopea e Atene. È proprio qui che inizia la sua carriera come modella, finchè nel 1983 la regista Lina Wertmuller la nota e l’accompagna nel suo debutto cinematografico ufficiale. Ha 17 anni quando appare in “Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante da strada“. Ripercorriamo le tappe fondamentali della sua carriera, tra attori e film internazionali, e amori famosissimi.

Nel 1988 è coprotagonista accanto a Tom Cruise e Dustin Hoffman in Rain Man – L’uomo della pioggia. Questa è la pellicola che la consacra stella del cinema. Nello stesso anno recita in “Paura e amore“, di Margarethe von Trotta, e in “Big Top Pee-wee – La mia vita picchiatella“, di Randal Kleiser, dove conosce Benicio del Toro.

rain-man
Nel film Rain Man

Benicio del Toro rappresenta il primo grande amore cinematografico. Scocca la scintilla e vanno a vivere insieme a Los Angeles a casa della Golino, a Mulholland Drive.
Nel 1990 partecipa ai provini per diventare protagonista di “Pretty Woman“, ma come sappiamo il ruolo viene dato a Julia Roberts: la competizione tra le due si ripete l’anno successivo, per “Linea mortale” e anche in quel caso è Julia ad avere la meglio.

Nel 1991 partecipa al film comico “Hot shots!“diretta da Jim Abrahams.

Nel 1992 decide di dedicarsi al cinema italiano e compare in “Puerto Escondido“, al fianco di Claudio Bisio e Diego Abatantuono di Gabriele Salvatores. Intanto, termina la sua relazione con del Toro e conosce l’attore Fabrizio Bentivoglio, con cui è subito amore.

golino
Valeria Golino

Decide di lasciare la sua vita in California nel 2000, per trasferirsi in Italia. Lavora così in “Controvento” di Stefano Vicario, e in “Respiro“, di Emanuele Crialese, per cui si aggiudica una candidatura al David di Donatello e una ai Nastri d’Argento come migliore attrice protagonista.

Nel 2002 si innamora dell’attore Andrea Di Stefano e partecipa al film di Nina Di Majo “L’inverno“, per il quale contribuisce anche alla realizzazione della colonna sonora cantando “Maybe once more”.

scamarcio
Con Scamarcio

Un incontro importante nella sua vita avviene nel 2005, quando recita in “Texas” e conosce Riccardo Scamarcio. Si fidanzano l’anno dopo: Riccardo ha 26 anni e Valeria 14 in più. Sembra essere un amore impossibile, ma la loro passione supera i pregiudizi.

Nel 2013 presenta al Festival del Cinema di Cannes il suo primo film da regista, “Miele“, ispirato al drammatico tema dell’eutanasia. E’ un film davvero impegnato oltre a essere un progetto di coppia, infatti il produttore è proprio Scamarcio.

A febbraio del 2015 compaiono le pubblicazioni di nozze ad Andria. La coppia, nel riservo più totale, sembra decisa a consacrare l’amore per il resto dei loro giorni. Qualcosa va storto, tra pettegolezzi e commenti pubblici di Scamarcio, sempre più deciso a cancellare l’impegno. Purtroppo, la relazione naufraga. Nei primi mesi del 2016, arriva la rottura ufficiale, dopo lo scoop di Novella2000.

valeria-seducente
Super sexy sul Red Carpet

Che dire di Valeria? È una donna brillante, molto bella ed estremamente sensuale. Lei ne è consapevole, ma con una certa discrezione. Infatti di sé dice: «Dicono che sono seduttiva? Ma forse quello che qualche volta viene definito seduttivo connota un voler portare a sé le persone, un potere che vuoi avere su di loro. Non per scagionarmi, ma negli anni ho imparato a capire come sono, certi comportamenti, e penso che quello che viene preso per seduzione spesso sia invece un relazionarsi alle persone, un esserci. Se sono curiosa di te, se ascolto quello che dici, se mi interessa e c’è un’empatia reciproca, questo può anche essere travisato. Non succede spesso di “trovarsi”, e sempre di più, per circostanze della vita che facciamo, ci capita di essere tutti distratti, egoriferiti. Mi va bene che pensino che io sia maliarda. La cosa che però mi riempie davvero, e mi annoia di meno, è entrare in relazione con le persone. L’empatia con gli altri mi arricchisce, mi piace».

Foto: Movieplayer.it; .metropolisweb.it; tgcom

di Mariposa