Lanterna Verde: il SuperEroe Gay!!

Lanterna Verde è il nome di diversi personaggi dei fumetti pubblicati dalla statunitense DC Comics.
Il Corpo delle Lanterne Verdi è un corpo di polizia spaziale che ha il compito di mantenere l’ordine nell’universo e di fronteggiare i pericoli che ne minacciano l’esistenza.

Fondato dal popolo di immortali che vive sul pianeta Oa, prende il posto del precedente organo di controllo, un gruppo di automi denominato Manhunters che ad un certo punto si è ribellato ai Guardiani: la loro ribellione è, infine, sfociata nel crossover Millennium, durante il quale i principali eroi della Terra e dell’universo si unirono insieme per fronteggiare la terribile minaccia.
“Nel giorno più splendente, nella notte più profonda nessun malvagio sfugga alla mia ronda, colui che nel male si perde si guardi dal mio potere, la luce di Lanterna Verde!”
È questo il giuramento che ogni Lanterna Verde deve recitare nel momento in cui riceve l’anello del potere dai Guardiani dell’Universo di Oa o dalla precedente Lanterna Verde. Ed è, inoltre, il giuramento che solitamente ogni Lanterna Verde recita quando ricarica l’anello ogni 24 ore, mettendo la mano nella lanterna personale, copia perfetta e identica di quella presente sul pianeta Oa.
Per ripercorrerne la storia, occorre esaminare quali Lanterne Verdi ha avuto la Terra nel corso dell’ultimo mezzo secolo.

Il supereroe che fa outing

Ti chiederai perché ti stia scrivendo di un fumetto, in effetti non sono la mia passione, i supereroi con superpoteri tantomeno, ma mi ha incuriosito la notizia che sta facendo il giro del mondo su questo comic: pare il primo protettore di Gotham City, Alan Scott, sia tornato e fin qui tutto normale. Nella sua vita precedente era sposato con due figli, anche loro supereroi, ma ora è ricomparso single e, udite udite, gay. Quando ho letto la notizia ho riso un sacco, finalmente un comic interessante!!

Alla notizia della comparsa di un supereroe omosessuale l’associazione One Million Moms ha risposto con un comunicato nel quale si chiede che necessità ci sia di proporre a degli uomini adulti un modello gay. In realtà non c’è una necessità precisa, secondo gli autori la presenza di un Lanterna Verde gay rappresenta la sfida della modernità del fumetto, in un’America in cui ormai gli omosessuali sono perfettamente integrati nella società, perché non contemplare un supereroe omosessuale?
Io appoggio in pieno, bravi!!

di Carlotta Di Falco