Marilyn Monroe aveva le protesi al seno

 

Nuove rivelazioni shock sulla diva di Hollywood, Marilin Monroe: dopo oltre mezzo secolo dalla sua scomparsa, l’impresa di pompe funebri che si occupò della salma della diva, Abbott & Hast, ha divulgato diverse informazioni sulla sua morte:

“Sembrava molto più anziana, poco curata. Tra le sue cose trovammo anche un paio di seni finti, che servivano a nascondere il suo vero décolleté”.

Si trattava di due piccole protesi che Marilyn utilizzava per far apparire il suo seno ancora florido e sodo, nonostante a 36 anni avesse iniziato a svuotarsi.
Marilyn si era insomma attrezzata da sola, inserendo questi piccoli seni tra il reggiseno e il maglione, per mantenere alta la propria reputazione.

marilyn-monroe
Marilyn Monroe

Ma questo dettaglio alla fine è quello che suscita meno scalpore. Sono le condizioni generali in cui venne ritrovato il corpo a dare dell’icona della sensualità un’immagine a dir poco cadente:

“Quando rimuovemmo il lenzuolo che la copriva era quasi impossibile credere che fosse il corpo di Marylin. Sembrava una donna come tante, più anziana della sua età e che non si era presa cura di sé. Ovviamente le circostanze della morte avevano aggravato molto le sue condizioni. Era irriconoscibile. Aveva dei lividi sulla faccia e il suo collo era gonfio. I capelli erano corti e crespi, non se li tingeva da parecchio perché le radici erano scure. Le gambe non erano rasate da almeno una settimana e le labbra erano molto screpolate”

di Eliana Avolio