Met Gala 2017: i look più belli e anche i più brutti!

Ed è di nuovo tempo di parlare di Met Gala! Puntuale come l’influenza, anche quest’anno abbiamo potuto ammirare le star in tiro per uno dei red carpet più importanti di tutta la stagione primaverile, quella dell’inaugurazione della mostra di moda all’interno del Metropolitan Museum: quest’anno l’evento ha reso omaggio a Rei Kawakuba, la stilista giapponese istrionica di Comme des Garcons. All’inaugurazione della retrospettiva “Rei Kawakubo / Comme des Garçons : Art of the In-Between” c’era ovviamente la creme de la creme!

Abbiamo visto Katy Perry con uno scenografico abito firmato da John Galliano per Maison Margiela, che la faceva sembrare un bel diavoletto, look perfetto per una peperina come lei. Abbiamo visto Bella Hadid con un abito… ma lo aveva l’abito? Era talmente aderente che potevamo contare ogni singolo osso sul suo corpo da modella!

Abbiamo Blake Lively nel suo principesco abito sirena tutto ricoperto di piume, abbiamo visto per la prima volta Selena Gomez con il nuovo fidanzato, The Weeknd, ex di Bella Hadid, anche lei sul red carpet, intenta a farsi immortalare in selfie che passeranno sicuramente alla storia.

Abbiamo visto Serena Williams con un bel pancione da campionessa (non è ingrassata, ma incinta del suo primo bebè e ha già promesso che non appena avrà “sbrigato la faccenda” tornerà in campo e vincerà!). Abbiamo visto i sempre bellissimi Gisele Bundchen e Tom Brady innamorato e affascinanti più che mai: per loro il tempo non passa come per noi comuni mortali, vero?

E poi abbiamo visto una sobria Kim Kardashian, forse disperata perché sono stati pubblicati degli scatti che mostrano che il suo Lato B non può nulla contro la forza di gravità (pensavate davvero che non usasse Photoshop????) e abbiamo visto Rihanna omaggiare Rei Kawakubo con un look che passerà alla storia.

Come non potremo mai dimenticare, ma in negativo, Madonna, in versione camouflage (lei forse sa che la guerra tra USA e Corea del Nord è vicina?) e Solange con un piumino a maggio… Non ci sono più le mezze stagioni!

 

di Redazione