Michael Masse, è morto l’attore che sparò a Brandon Lee

 

All’età di 61 anni è morto Michael Massee, a causa di un tumore al cervello. Il suo nome è purtroppo legato indissolubilmente a un fatto tragico avvenuto sul set cinematografico de Il Corvo: era lui l’attore che, durante le riprese, ha sparato a Brandon Lee con una pistola caricata a salve, che però era difettosa e che colpì a morte il figlio di Bruce Lee. Michael Massee non si riprese mai del tutto da quell’incidente, che ha segnato profondamente la sua vita.

Michael Massee

Era il 31 marzo del 1993 quando Michael Massee, con Brandon Lee nel film The Crow, prese in mano la pistola e sparò, uccidendo accidentalmente il collega 28enne. Da allora la sua vita non è stata pià la stessa: cadde in depressione e non riuscì mai più a far pace con se stesso. Anche se nessuna accusa di omicidio venne mossa nei suoi confronti, visto che lui non sapeva che l’arma fosse difettosa, per lui fu uno choc devastante:

Credo che non ci si possa mai riprendere da una cosa del genere“.

L’annuncio della sua morte è stato fatto dal collega e amico Anthony Delon, su Instagram, e poi il decesso è stato confermato anche dal suo agente.

di Redazione