MusicEmotion ti porta al Teatro alla Scala… in 3D!!

La locandina di MusicEmotion
La locandina di MusicEmotion

“Quest’anno la Filarmonica della Scala trasmetterà nei cinema quattro concerti dal Teatro alla Scala. Non posso far altro che incoraggiarvi con grande entusiasmo a godervi un’esperienza di grande musica in condizioni straordinarie.
Inoltre, la possibilità di vedere e avvertire la musica sul grande schermo di fronte a voi, avere la sensazione di essere in mezzo all’orchestra e alla musica è una cosa meravigliosa. Please enjoy!”

Daniel Harding - foto da pressbook ufficiale MusicEmotion
Daniel Harding – foto da pressbook ufficiale MusicEmotion

Queste le parole di Daniel Harding che, con la sua bacchetta, dirigerà la Filarmonica della Scala sulle note di Wolfgang Amadeus Mozart, Richard Wagner e Richard Strauss per dare inizio lunedì 28 gennaio alla stagione cinematografica di MusicEmotion.

Cos’è MusicEmotion?

È la proiezione su grande schermo delle riprese di 4 concerti in alta definizione dal Teatro alla Scala in sale tecnologicamente attrezzate per garantire elevati standard audio e video.

MusicEmotion - foto da pressbook ufficiale MusicEmotion
MusicEmotion – foto da pressbook ufficiale MusicEmotion

Di fatto gli spettatori dei cinema avranno l’occasione di vivere un concerto alla Scala e l’esperienza sarà resa ancora più emozionante grazie all’opportunità di osservare da vicino l’orchestra, i passaggi solistici, i gesti e le espressioni dei direttori, con la possibilità di apprezzare ogni sfumatura musicale e ogni variazione armonica.
Inoltre i registi Francesco Micheli e Joelle Williams accompagneranno gli spettatori dietro le quinte, nei foyer del Teatro alla Scala, raccogliendo interviste agli artisti, impressioni, racconti e commenti e introdurranno il concerto dai luoghi legati alla vita dei compositori.
Un’occasione straordinaria per seguire concerto e backstage e incontrare esperti e protagonisti della Filarmonica della Scala.

MusicEmotion - foto da pressbook ufficiale MusicEmotion
MusicEmotion – foto da pressbook ufficiale MusicEmotion


Insomma, finalmente un’iniziativa pensata per i giovani e per tutti coloro che guardano la musica classica con sospetto, per mancata conoscenza o semplicemente perchè apparentemente lontana dalla propria realtà.
 Io ritengo che sia un modo eccezionale per far sentire il pubblico parte attiva del concerto, che proposto al cinema diventa accessibile a tutti, anche dal punto di vista economico.

MusicEmotion - foto da pressbook ufficiale MusicEmotion
MusicEmotion – foto da pressbook ufficiale MusicEmotion

Daniel Barenboim, noto direttore d’orchestra ha promosso fortemente il progetto. Le sue parole mi hanno colpita, ve le riporto:

“I concerti di musica classica sono molto più godibili al cinema rispetto alla televisione dove tutto risulta troppo piccolo e i musicisti risultano quasi anonimi. Invece al cinema, grazie alla grandezza dello schermo, si può godere molto più dell’orchestra sia nella sua interezza che nelle sue particolarità…”, assolutamente vero.

Daniel Barenboim - foto da ilpost
Daniel Barenboim – foto da ilpost

Chi di voi guarderebbe mai un concerto in tv? Una noia bestiale, è come se tutta quell’arte non riuscisse proprio ad arrivare, non coinvolge… quindi benvenga la musica classica in 3D, ci voleva!!

MusicEmotion - foto da pressbook ufficiale MusicEmotion
MusicEmotion – foto da pressbook ufficiale MusicEmotion

I concerti verranno trasmessi in 76 cinema italiani in 16 regioni, per info sul calendario delle proiezioni e per avere un aggiornamento delle sale visitate il sito della Filarmonica e quello di Nexodigital.

di Carlotta Di Falco