Paul Simonon dei Clash disegna abiti per The Flash Collection di Sailor Jerry

Paul Simonon- photo credits Derrick Santini
Paul Simonon- photo credits Derrick Santini

Se penso a Paul Simonon dei Clash la prima immagine che mi salta in mente è la copertina di London Calling, dove ricurvo sul palco del Palladium di New York si appresta a sfasciare il suo Fender Precision. Una foto diventata un’icona punk rock ma all’epoca Simonon non lo sapeva, intento a frantumare il basso con un colpo talmente forte da bloccare l’orologio che aveva al polso all’ora esatta dell’impatto: le 22.50 del 21 settembre 1979.

cover di London Calling
cover di London Calling

Da allora Paul Simonon ha cambiato diversi bassi, dopo i Clash ha suonato con Gorillaz, The Good The Bad & The Queen e da anni è un disegnatore quotato, con lavori esposti in diverse mostre internazionali. Proprio lo spirito punk rock degli esordi, il senso di libertà e ribellione è nei disegni che ha realizzato per The Flash Collection, linea di abbigliamento che ha firmato per il brand Sailor Jerry di Norman Collins, storico tatuatore americano che portò negli Usa la tradizione dei tatoo orientali.

I bozzetti di Paul Simonon per Sailor Jerry - photo credits Derrick Santini
I bozzetti di Paul Simonon per Sailor Jerry – photo credits Derrick Santini

Paul Simonon si è ispirato ai soggetti più rappresentativi della tradizione figurativa di Norman Collins imprimendo i suoi bozzetti su 50 giacche di pelle, prodotte dalla Lewis Leather di Londra. Una di queste giacche in edizione limitata è stata donata dalla Sailor Jerry all’Hard Rock Cafe di Firenze, che ha deciso di mettere all’asta il capo e destinare i fondi alla onlus Progetto Itaca

Giacche Sailor Jerry - photo credit Graham Pearson
Giacche Sailor Jerry – photo credit Graham Pearson

Allora che ve ne pare, vi piace Simonon in versione fashion designer per le giacche di pelle di Sailor Jerry o lo preferite ruvido e primitivo bassista della garage band dei Clash?

Paul Simonon e i Clash - foto Anorak.co.uk
Paul Simonon e i Clash – foto Anorak.co.uk

di Ilaria Danesi