Più divertimento e meno lacrime in questa edizione di Masterchef Italia

Mi verrebbe da dire: finalmente. In questa sesta edizione di Masterchef Italia finalmente vedremo più divertimento e sorrisi e meno lacrime. Che è poi quello che ci aspettiamo tutti da un talent show di cucina. L’alchimia che si è creata fra i quattro giudici, Carlo Cracco, Joe Bastianich, Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo, è tale da permettere al programma di prendere la strada che avrebbe dovuto seguire sin dall’inizio. Masterchef Italia 6 comincerà questa sera su Sky Uno.

I quattro giudici di Masterchef Italia
I quattro giudici di Masterchef Italia

A spiegarci quale sarà quest’anno l’andazzo, ci pensa Paolo Bassetti di Endemol: “I quattro chef del programma restano delle vere e proprie rockstar, questa volta però saranno anche i protagonisti di una sit-com”.

In effetti si vede che i giudici si divertono, che sono amici e complici al di là del programma e la cosa si riflette anche sul gradimento da parte del pubblico.

La dinamica delle puntate rimane sempre quella: c’è la mystery box, le prove esterne sia in Italia (di sicuro Langhe e Matera) che all’estero (quest’anno si va in Spagna e Grecia) e non mancano i super-ospiti, aspettatevi di vedere Matias Perrdomo e Masaharu Morimoto.

Si inizia con 150 chef, poi di questi ne verranno selezionati 40 per l’Hangar e infine ne verranno scelti 20 che parteciperanno al talent show. Certo, non mancheranno i momenti commoventi o le storie degli aspiranti chef, ma questa volta con meno lacrime: i concorrenti quest’anno sono più ambiziosi e, soprattutto le donne, si sono dimostrate molto competitive e concentrate.

Purtroppo una brutta notizia: i giudici hanno smentito categoricamente le voci secondo le quali potrebbero aprire un ristorante tutti insieme. Tre galli nello stesso pollaio? Supervisionati da Joe Bastianich? Volerebbero coltelli dal mattino alla sera.

Foto: Facebook

di Laura Seri