Rocky Horror Picture Show: il musical imperdibile a Milano e Ravenna

Articolo scritto da Serena del blog The Peter Pan Collar.

Se non lo avete ancora fatto, vi consigliamo di acquistare i biglietti. Il Rocky Horror Picture Show è un evento imperdibile.

Dopo 10 anni di assenza dai palchi italiani, la produzione internazionale firmata BB Promotion Gmb, riporta in scena a Milano lo show, dal 5 al 20 maggio 2015 e al PalaCredito di Romagna a Forlì per l’apertura del Ravenna Festival dal 22 al 24 maggio.

rocky-horror-6
Uno scatto dal musical

Il Rocky Horror non è un semplice musical, ma uno spettacolo leggendario. Fin dalla prima messa in scena nel 1973 presso il Royal Court, a Londra, ha appassionato il suo pubblico grazie alle sceneggiature e le musiche ideate dal geniale Richard O’Brian (che solcò il palco nella prima versione dello show, nei panni di Riff Raff).

the-rocky-horror-picture-show-tim-curry-foto-dal-film-26_mid
Una scena dal film

L’unicità dello show non si trova solo nella storia e nei personaggi ai limiti dell’assurdo, nell’influenza dei generi burlesque e bizarre, nel paradossale, ma nell’interattività che coinvolge il pubblico in prima persona. E’ infatti parte dello show la volontà di far interagire: con battute, gesti e anche mascherandosi. Gli spettatori hanno il loro copione e questo rende unica ogni performance. Lo show è stato tradotto in tutte le lingue e oltre 20 milioni di persone nel mondo hanno cantato e ballato sulle note di “The Time Warp”.

rocky-horror-show-photo-credit-jeff-busby-1050x450
Una scena di ballo dello spettacolo

Il musical ha ispirato l’omonimo film, se possibile, ancor più celebre dello spettacolo teatrale. Vi si ritrova, inoltre, una giovane Susan Sarandon che interpreta il personaggio di Janet. La pellicola è oggi ancora proiettata in tantissime città con appuntamenti settimanali o mensili, in cui il pubblico è invitato a vestirsi a tema, a leggere le istruzioni e partecipare attivamente. Queste proiezioni sono anche accompagnate da attori che, davanti allo schermo, interpretano le memorabili scene, cantano e ballano.

Proprio quest’anno, inoltre, il film celebra i suoi primi 40 anni ed ecco che il tour europeo dello spettacolo assume un’importanza ancora maggiore. Diventando un fenomeno cult e punto di riferimento per intere generazioni, è una pietra miliare cui non si smette mai di rendere omaggio: si pensi alla puntata del telefilm Glee interamente dedicata al Rocky Horror, controversa anche per l’accostamento del pubblico tipicamente teenager della serie e i temi e le scene scottanti della storia. Un altro esempio è la recente limited edition dell’azienda cosmetica Mac, per i 40 anni del film, dai colori intensi proprio come il make up dello sweet transvestite, il Dr. Frank N. Furter.

Per le tappe italiane potremo assistere alla versione in lingua originale, corredata da scenografie e costumi che promettono di essere indimenticabili. Un evento simile è un’occasione da non perdere, come recita la canzone di apertura del film “Don’t Dream It, Be It“. Noi lo prendiamo come un invito ad andare e non stare a guardare, ma a partecipare.

di Redazione