San Valentino: regalati l'anteprima di Titanic in 3D!

Buon San Valentino a tutte!

Cosa avete pensato di fare per festeggiare il giorno degli innamorati?
Io ho un’idea, un’alternativa alla classica cenetta romantica in ristoranti parati a festa, strabordanti di rosso e di cuori, dove, a mio parere, la matrice comune è la totale mancanza di personalità e di vera intimità.

Questa sera alle 21.00 le 40 multisale del Circuito UCI Cinemas proietteranno in esclusiva l’anteprima di Titanic 3D, la versione completamente rimasterizzata in digitale e convertita in 3D del film di James Cameron che nel 1997 sbaragliò tutti i record di incasso, aggiudicandosi ben 11 premi Oscar, tra cui quelli come miglior film e miglior regista.

UCI Cinemas regalerà agli spettatori la possibilità di rivivere l’indimenticabile storia d’amore nata durante il drammatico viaggio inaugurale del Titanic tra Jack e Rose, interpretati dai due allora giovanissimi Leonardo DiCaprio e Kate Winslet e di tornare nuovamente all’UCI Cinemas nella settimana immediatamente successiva usufruendo di tariffe agevolate.

L’anteprima di Titanic 3D di questa sera è infatti gratuita e gli spettatori riceveranno un coupon che, se presentato alle casse nel periodo compreso tra il 15 e il 23 febbraio (esclusi il sabato e la domenica), darà diritto all’acquisto di un biglietto di ingresso per assistere alla proiezione di un film in 2D o in 3D al prezzo speciale di 4 e 6 euro l’uno.
I biglietti sono già disponibili presso le casse delle multisale UCI, fino ad esaurimento posti.

Distribuito da Twentieth Century Fox, Titanic 3D uscirà poi in contemporanea mondiale il 6 aprile in occasione dei 100 anni dalla tragedia del celebre transatlantico.
In questa nuova veste farà provare al pubblico emozioni più forti rispetto alla versione originale del film grazie alla maggiore intensità delle immagini in grado di offrire una visione più suggestiva. Un appuntamento imperdibile, tanto per i vecchi fan quanto per la nuova generazione di spettatori che non ha mai visto il film sul grande schermo.

di Carlotta Di Falco