Sanremo 2013: vince Marco Mengoni!!

Marco Mengoni vincitore - foto da lapresse
Marco Mengoni vincitore – foto da lapresse

Il trionfatore del Festival di Sanremo è Marco Mengoni con L’essenziale.

Il verdetto è arrivato dopo una lunga serata che ha visto esibirsi i 14 campioni in gara e nlla trance finale i tre finilisti: Elio e le Storie tese, Mengoni e i Modà. Alla fine l’artista l’ha spuntata sulle due band.
Ma Elio, favoritissimo dalla stmapa e dalla critica, si è posizionato secondo con tanto di Premio della critica “Mia Martini” per la sezione Campioni e Premio della sala stampa “Lucio Dalla” radio e tv.

Elio e le Storie tese - foto da ansa
Elio e le Storie tese – foto da ansa

Mengoni ha dedicato la vittoria al suo team di lavoro e a Luigi Tenco.

A proposito di Tenco, Mengoni nella serata di venerdì del festival dedicata a Sanremo story, ha scelto di cantare “Ciao, amore, ciao” di Tenco, una scelta azzeccatissima.

Mengoni per primo si è commosso durante l’esibizione, a dir poco sublime, ed è riuscito ad emozionare pubblico in teatro e a casa.

Luciana Litizzetto - foto da ansa
Luciana Litizzetto – foto da ansa

Un festival quello di quest’anno elogiato da moltissimi punti di vista, meno che da poche voci quali quella di Anna Oxa.
Ieri la cantante ospite di Giletti a Domenica in – L’arena trasmessa proprio dall’Ariston è entrata cantanto un medley di suoi successi e poi ha ha attaccato il Festival di Sanremo 2013 in ogni modo possibile senza però far mai capire a nessuno il vero motivo delle sue proteste, che per tutti sembra essere esclusivamente uno sfogo per la sua mancata partecipazione alla gara.

La Oxa ha attaccato in primis la scenografia poi riproponendo il solito copione delle ultime settimane in cui criticava l’orientamento politico “di sinistra” della kermesse di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, è partita con un monologo muovendosi avanti e dietro sul palco dell’Ariston come una pazza isterica senza che però nessuno in sala capisse nulla. Ha continuato a inveire contro il “sistema”, ma non si è capito cosa volesse dire e dopo una bruttissima figura è uscita dal palcoscenico.

Da un’artista del genere non c’era da aspettarselo, se c’è una vera critica motivata che si faccia, ma una cantante del suo calibro se la poteva evitare.
Qualcuno in sala le ha detto:”Bisogna saper perdere!!”, è evidente che la Oxa non è abituata.

Anna Oxa , l'anti-festival - foto da blogspot
Anna Oxa , l'anti-festival – foto da blogspot

Tornando al festival, la Litizzetto ha poi dichiarato: “È come aver scalato l’Everest con le infradito”, mentre Fazio ha detto: “Abbiamo fatto uno spettacolo popolare nel senso migliore del termine, senza volgarità”.

E visti gli ascolti pare che ci siano riusciti davvero: share del 77,26% e costi più bassi dei precedenti festival con gli spot pubblicitari che hanno pagato tutte le spese.

La premiazione - foto da lapresse
La premiazione – foto da lapresse

Insomma un festival vincente, tra quelli (salvo il caso Crozza iniziale) che ha riscosso meno critiche e polemiche negli ultimi 10 anni e credo che Marco Mengoni incarni perfettamente “L’essenziale” di questo Sanremo2013, che dire: “Chapeau!!”.

di Carlotta Di Falco