Steve Jobs, il film che ci spiega chi era veramente

Cosa si nasconde dietro il mito di Steve Jobs? Prova a spiegarcelo Danny Boyle nel nuovo film dedicato al creatore di Apple. Se prima abbiamo visto l’ideatore dei vari iPod, iPhone e iPad grazie ad Ashton Kutcher e alla sua interpretazione, oggi lo rivedremo sul grande schermo interpretato da Michael Fassbender, nel film diretto da Danny Boyle e scritto da Aaron Sorkin che ha realizzato un adattamento della biografia ‘Steve Jobs’ di Walter Isaacson. Vedremo il mito nei dietro le quinte del lancio di tre prodotti iconici della Apple.

Steve Jobs
Chi era veramente Steve Jobs?

Il film si basa in particolare su tre momenti importanti per la vita di Apple e di Steve Jobs stesso, morto il 5 ottobre del 2011. La pellicola, che uscirà negli Usa il prossimo 9 ottobre, ci mostra quello che è successo nel 1984, 1988, 1998, tre anni chiave per la sua azienda e per l’industria digitale, che ha visto il lancio di prodotti iconici come MacIntosh, NeXT e iMac.

E’ uno Steve Jobs inedito quello che appare nel film e che è affiancato da Joanna Hoffman, capo del marketing interpretato da Kate Winslet, che il film ci racconta come un alter ego del fondatore della Apple e la donna che riesce in qualche modo a tenergli testa, sia dal punto di vista lavorativo che sul piano della vita privata di Steve: il riconoscimento della figlia Lisa avuta con l’ex compagna di liceo Chrisann Brennan, prima rinnegata, è merito suo.

Disponibile su Infinity a partire dal 1 agosto 2017

di Redazione