Tutta la verità sui capelli di Donald Trump

 

Donald Trump, il day after: non ci resta che cominciare a convivere con la consapevolezza che sia lui il nuovo presidente degli Stati Uniti, cercando di  farcene una ragione e provando – nei limiti delle nostre possibilità umane – a risolvere il segreto che da mesi disorienta mezzo mondo: ma perché i capelli di Trump sono proprio così?
Un cespuglietto di paglia giallastra, un copricapo talmente fitto da non sapere bene cosa si nasconda lì dentro, un riporto da far invidia al buon Aldo Biscardi: ma allora se dei capelli di Trump si discute da anni, di cosa parliamo? Di un parrucchino? Di un trapianto non riuscito? Di un riporto? E soprattutto, di colore sono i capelli di Trump? 

dimostrazione parrucchino trump
Analisi dei capelli di Trump.

I capelli di Trump, le ipotesi

Molti sono i dubbi che ci assalgono. In questi mesi ne abbiamo viste di tutti i colori. Cominciamo da un accostamento romantico, vicino a noi italiani: il trumpusconi, come lo ha ribattezzato Dago Spia non è altro che una fusione nucleare tra il parrucchino di Trump e il capo di Silvio Berlusconi. Da paura.

Donald-Trump-Berlusconi-640x427
Trump-Berlusconi

Ma bando alle ciance, andiamo al sodo. Nel tempo sono state fatte moltissime ipotesi sui suoi capelli e sull’argomento è intervenuto lo stesso Trump, in un’intervista al Rolling Stone nel 2011, ha dichiarato che dopo averli lavati, pettina poco i capelli senza nemmeno asciugarli col phonforse per il rischio che volino via? – e li pettina un po’ in avanti e un po’ all’indietro, un disastro insomma. A questo aggiungiamoci che ha anche una cattiva attaccatura dei capelli, secondo lui. Noi ancora dobbiamo trovarla l’attaccatura a dir la verità!

donald Trump
Dove si trova esattamente l’attaccatura dei capelli?

Eppure la folta chioma – vera o finta che sia – è sempre stata lì, da quando abbiamo memoria pubblica di Donald Trump e c’è chi ha addirittura ipotizzato che il presidente utilizzi una specie di stretto copricapo agganciato alla testa, dato che con le folate di vento la capigliatura sembra essere un’entità separata e misteriosa rispetto al suo scalpo.

 

In un altro video molto popolare si vede addirittura un’aquila attaccare Trump durante un servizio fotografico del Time. Ebbene, la chioma si sposta tutta insieme e poi torna magicamente al suo posto con un tocco di mano!

 

E poi c’è la lacca simil zucchero filato che ha affascinato tanti americani e un po’, ammettiamolo, pure noi.

DonaldTrump05_0028_lyrd_xx.0
Donald Trump

Aggiungiamo ora la mancanza di movimento dei capelli di Trump: il monoblocco si agita o meno sempre tutto assieme. A qualche comizio abbiamo assistito a un’erezione molto macha del ciuffo, temendo – diciamocelo – da un momento all’altro sarebbe volato via tutto. Eppure non è stato così: sarà normale?

t-donald-trump-loses-fight-to-windmill
Il ciuffo imbizzarrito.

Arrendiamoci: i capelli di Trump non sono un parrucchino.

Ragazze, tocca arrenderci. I capelli di Trump non sono un parrucchino, dai. Lui stesso se li è tirati tante volte per respingere le accuse delle malelingue come noi e se li è fatti tirare da persone del pubblico durante i suoi comizi elettorali.

 

Stessa cosa ha lasciato fare a Jimmy Fallon, conduttore del Tonight Show. In fondo è un simpaticone: alla domanda del presentatore “Posso fare una cosa poco presidenziale. Posso spettinarti?”, Trump ha accettato senza esitazioni. Come potrebbe nasconderci qualcosa?

 

Secondo alcuni, tra cui uno dei suoi biografi non ufficiali, Trump si sarebbe sottoposto negli anni ad alcuni trapianti di capelli, tra cui uno è andato male – e si vede. Ma un trapianto ci basterà per spiegare il mistero dei suoi capelli?

 

di Fabiana Pellegrino