Uno sguardo attento su Petra Loreggian

Nasceva come pubblicitaria, ma poi la vita ha voluto per lei un percorso differente. Radio, Tv, campagne pubblicitarie, e poi ancora radio, tanta radio, Bali, eventi, di nuovo tv e radio insieme.
Di chi sto parlando? Petra Loreggian.

Petra Loreggian
Petra Loreggian

C’è chi ti ricorda per la famosa pubblicità della TIM ispirata al “reality” l’Isola che non c’è al fianco della velista Cristiana Monina e la modella Gaia Bermani Amaral e chi invece lega la tua immagine al programma musicale Rapido, in onda su Italia1, tu cosa ricordi di quelle esperienze? Voglio delle chicche!!

Per quanto riguarda la Tim ricordo soprattutto l’esperienza di tre amiche, che grazie a quegli spot hanno davvero vissuto una “vita parallela” per quasi due anni , improvvisa ed inaspettata. Il lato negativo era che io ho sempre sofferto il mal di mare, e stare per molti mesi a bordo della barca Tim, è stato possibile solo grazie alla pazienza delle altre due “passeggere” sempre molto attente a trovare mille modi per farmi stare meglio a ogni strambata! Anche Rapido è stato un percorso strepitoso della mia vita, in giro in treno e poi in camper su e giù per l’Italia… Una volta abbiamo dimenticato la scaletta abbassata e rifatto una fiancata di una macchina di Filippini in coda in tangenziale. Dopo che si sbracciavano da cinque minuti e noi li salutavamo dal finestrino pernsando fossero fan, abbiamo capito che qualche cosa stava succedendo!!!!

Successivamente tantissima radio, hai intervistato tutti i grandi della musica, chi ti ha colpito di più?
Ho coronato il sogno di conoscere Sting, e anche solo per questo ne è valsa la pena!!!!

Ad un certo punto, nonostante fosse un periodo di massimo fermento, decidi di mollare tutto, impacchettare letteralmente la tua casa e di andare a vivere a Bali, me la racconti?
Avevo come si dice in gergo “sbroccato” ero stanca della vita milanese e dei suoi protagonisti, ho detto a quello che poi sarebbe diventato mio marito, “andiamo a Bali a vivere, adesso!”. Lui mi ha solo detto ok, e in un anno abbiamo organizzato tutta la fuga e realizzato il sogno.

Petra Loreggian
Petra Loreggian

Ma Bali è legata anche all’evento più importante della tua vita: la nascita di Leone, come è cambiata la tua vita? Obbligatorio rallentare? E poi, quanto determina un figlio la percezione delle cose?

Obbligatorio spegnere la corrente per il primo anno, farla alternata per il secondo, attaccarla a fasi alterne per il terzo. Vedo ora la fine del “tunnel” del “non divertimento” , alla soglia dei suoi 4 anni!

Sia io che te siamo delle scorpioncine sputate, ergo: attività celebrale a mille, pessimismo cosmico alternato a picchi di esilarante euforia, passione viscerale, egocentrismo quanto basta, tormento interiore, ricerca continua di emozioni forti.
Secondo te è possibile raggiungere uno status di cosciente serenità con la maturità?

Io credo davvero che la pace interiore sia il raggiungimento della maturità vera, quella dove capisci che l’amore non è lo sbattere delle ali delle farfalle nella pancia, ma l’uomo che ami tutti i giorni della tua vita con serenità, rispetto e anche con le ciabatte brutte. E’ l’accettazione dei difetti, delle differenze, è la stima e la passione quando deve esserci, è saperci rinunciare per un attimo se tuo figlio salta nel letto in piena notte perché ha fatto un brutto sogno.

Io so che sei molto amica di 3 donne che stimo molto quali Selvaggia Lucarelli, Elena Di Cioccio e Syria.
In brevissimo, la descrizione di ognuna secondo Petra.

Selvaggia è un vulcano. Ed è nel privato molto lontana dall’immagine di “panterona” che potrebbe suggerire dalla penna “avvelenata” che la contraddistingue. E’ una donna molto sincera, pregio di pochissime, che dice ciò che pensa in modo schietto e diretto. Detesto le falsità e le donne costruite. L’ho amata, soprattutto professionalmente anche per questo.

Elena è scatenata, molto determinata, sa quello che vuole e spesso lo ottiene. Ho sempre ammirato questa sua capacità di conquistarsi le cose, soprattutto nel mondo del lavoro, andando dritta alla meta. Io riesco a mollare molto prima, lei è un caterpillar!

Syria, che per me è Cecì, è una donna stupenda, che per prima mi ha raccontato come sarebbe stata la mia gravidanza, e futura maternità. Mi ha svelato molti segreti che ancora mi servono per superare le difficili fasi di questo percorso e l’ha fatto con dolcezza e sincerità. La ringrazio ancora perché era tutto vero!

Petra Loreggian
Petra Loreggian

Le priorità della Petra di oggi?

Veder crescere Leone nel miglior modo possibile, e lavorare. Senza presunzione ne sgomitamento. Voglio solo fare bene il mio lavoro, perché è come tale che va preso.

Tornando al tuo lavoro, dove possiamo seguirti?

Sono una new entry di RADIO ITALIA SOLO MUSICA ITALIANA, conduco un programma tutti i week end dalle 16 alle 19. Presto partirà una nuova conduzione per Sky, ma per ora non posso ancora svelare nulla…

Come ben sai questa tua intervista sarà pubblicata su Bigodino.it, un sito formato blog fatto da blogger, vorrei un’opinione spassionata su di noi, sii pure spietata!!

Amo le blogger, ( Selvaggia appunto…) e il loro stile, quindi anche il vostro. Io faccio sempre molta fatica a ritagliarmi del tempo per scrivere anche sul web, ma poi quando lo trovo sono sempre molto felice di condividere i miei pensieri con la rete. Il mezzo è fighissimo, vorrei avere più tempo per usarlo!!!!

Grazie Pe.

di Carlotta Di Falco