Video virali: le parodie di Van Damme e dello spot Volvo

Un frame dello spot Volvo con Jean Claude Van Damme
Un frame dello spot Volvo con Jean Claude Van Damme

Avete visto su Internt lo spot della Volvo dove Jean Claude Van Damme esegue la sua mitica spaccata (split) in bilico tra due camion in movimento, con l’intento di mostrare la capacità dello sterzo dei camion Volvo?
Bene, l’attore all’apice del successo negli anni’90, che usava ‘sta benedetta spaccata come firma in ogni suo film d’azione ha involontariamente generato una serie di parodie che hanno ripreso il modello originale variando testo e… mezzi di locomozione!
Se nell’originale Van Damme che racconta di avere avuto alti e bassi, quantità di strade dissestate e forti venti, tutte avversità che l’hanno portato ad essere quello che è oggi, cioè un corpo forgiato alla perfezione e due gambe progettate per eseguire la spaccata più epica di sempre (epic split), vi lascio immaginare le versioni umoristiche che sono spuntate in rete, ecco le più divertenti.

Dal deserto al parcheggio con Channing Tatum

Una parodia d’eccezione come quella della star hollywoodiana Channing Tatum nei panni di Jenko, personaggio del suo ultimo film 21 Jump Street, che si diverte a scimmiottare il campione di arti marziali in equilibrio su due carrelli della mensa, direttamente dal set del film. Quale sarà l’epilogo dell’epic split?

A Gian Clò nun sei nessuno…

Con questo video parodia giochiamo in casa, l’ironia romanesca non ha risparmiato il campione belga di arti marziali. Abbiamo Ianiro er fruttarolo, che forgiatosi tra cassette di frutta e strade di sanpietrini e buche è sopravvissuto grazie all’acume di chi sceglie l’ape piuttosto che il camion motrice per addentrarsi nei vicoli di Roma. Daje Ianiro.

Se ci si mette la politica è proprio virale…

La butta sul ridere Rob Ford, bizzarro sindaco di Toronto dalle uscite sopra le righe diventate virali, accusato di corruzione, possesso di stupefacenti e frequentazione di prostitute.
Stupefacente di certo è che con i suoi 140 chili e la proverbiale leggiadria nei movimenti che lo contraddistingue voglia farci credere di aver realizzato questo video.

di Ilaria Danesi