Venice Movies Award: il concorso dei paparazzi!

È un appuntamento che è ormai diventato una tradizione, un vero e proprio omaggio al lavoro dei fotografi nel festival cinematografico più antico del mondo: Il festival del cinema di Venezia.

I premi Venice Movie Stars, giunti alla loro ottava edizione, verranno assegnati alle immagini più belle scattate all’ultima Mostra di Venezia.

Questa edizione è piuttosto attesa, visto che mai come nel 2011 la kermesse della Laguna ha sfoggiato un tasso divistico e di glamour così elevato, regalando una cornice perfetta per il lavoro dei paparazzi pronti, come sempre, a immortalare i volti noti, per catturarne espressioni inedite, intense o gesti del tutto inattesi.

Il concorso è dedicato a fotografi professionisti e i premi saranno attribuiti a tre categorie distinte:

Miglior fotoritratto, miglior fotocronaca (ovvero le sezioni ufficiali) e un premio del pubblico, che rientra invece in una sezione collaterale.

La valutazione delle sezioni ufficiali è fatta dai componenti della Giuria Ufficiale del premio composta da giornalisti, fotografi ed attori.

La foto vincitrice della sezione collaterale sarà votata online dai lettori di Repubblica.it, media partner dell’iniziativa.

La serata di premiazione, cui partecipano numerosi giornalisti e attori, dal 2006 si tiene a dicembre (quest’anno è prevista per il 15) alla Casa del Cinema di Villa Borghese a Roma.

Durante l’evento, che vede gli esponenti del cinema premiare i fotografi, verrà inaugurata anche la mostra Venice Movie Stars Photography Award, che raccoglierà le immagini più significative del premio e rimarrà allestita presso la Casa del Cinema fino alla fine di febbraio.

Tutte le immagini che parteciperanno al concorso fotografico saranno poi raccolte in un prestigioso volume stampato in tiratura limitata.

Insomma, anche se non rientri nella categoria professionale e non puoi proporti per il concorso, sappi che da settimana prossima avrai la possibilità di ammirare una mostra alternativa dedicata alle stelle del cinema, dove potrebbe essere interessante cogliere l’aspetto umano di ognuno di loro, a discapito di quello (maggiormente conosciuto) hollywoodiano. Che ne dici?

di Carlotta Di Falco