Wayward Pines: finale di stagione e serie cancellata

Le premesse erano esaltanti, ce l’avevano venduta come la serie dell’anno, il thriller psicologico firmato da M. Night Shyamalan (regista de Il Sesto Senso) e annunciata come il nuovo Twin Peaks del 2015, e invece. Fox Usa ha deciso di bloccare la produzione e non rinnovare la serie per altre stagioni, quindi tutto quello che avete letto in rete non è una grande operazione di marketing per lasciare sospesi e creare scalpore per poi stupirci con un grande ritorno sulle scene.

– Che sia stata colpa degli ascolti mai decollati?
– Che sia stata colpa di una trama troppo esplicita?
– Che sia colpa del fatto che già dalla seconda puntata si è capito tutto e nulla era lasciato all’immaginazione?
– Che sia colpa delle mono-espressioni di Matt Dillon, impassibile, cereo, mono-faccia?
– Che sia colpa della prevedibilità delle scene?
– Che sia colpa del fatto che ormai siamo abituati al top del top (vedi GOT) e quindi tutto il resto è noia?

Alla fine, chi guarda miniserie come questa, ha bisogno di quella sensazione di suspance, ha bisogno del cliffhanger che ti incolli ala tv attendendo con bramosia la puntata della settimana successiva, insomma, se dici tutto subito poi la gente si annoia e non ha più nulla da scoprire.

wayward-pines-ft

Il fallimento di Wayward Pines, se così vogliamo chiamarlo, si potrebbe attribuire ad una struttura narrativa un po’ arraffazzonata, confusa, un misto tra vari generi che non si amalgamano alla perfezione, insomma, non si può mischiare carne, pesce, pasta e minestrone in un unico piatto, cosa ne uscirebbe fuori?

Comunque, stasera vediamoci il finale di stagione senza andar a cercare gli spoiler, diamogli almeno una fine dignitosa.

di Alessia Mariani