X Factor 10, 6 personaggi strani dalle Audizioni

 

Qual è una delle cose più belle di X Factor? Le Audizioni. E all’interno delle Audizioni ci sono due motivi che rendono così divertenti queste puntate: i personaggi strani e i commenti di Mara Maionchi. Se guardate X Factor 10 non mancate di restare sintonizzati alla fine di ogni puntata per il Mara Dixit: qui Mara Maionchi con la sua solita verve dirà cosa pensa sia dei cantanti più bizzarri comparsi nel talent show sia sulle scelte dei giudici, nessuno viene risparmiato dalla sua lingua salace.

Mara Maionchi a X Factor 10
Mara Maionchi a X Factor 10

Di personaggi strani ce ne sono stati parecchi anche quest’anno (vogliamo parlare dell’ondata di canzoni in coreano?), nei video di Mara Dixit li trovate tutti, qui abbiamo selezionato quelli più particolari.

La prima puntata delle audizioni ci ha regalato personaggi come i SoulSpyra con le loro inquietanti maschere bianche, monumento al disagio. O la strana e simpatica Maria Vittoria Corrado, in arte MiniBomba, con i suoi pupazzi

Dalla seconda puntata arrivano le Dreamers, per i giudici assomigliano alle gemelline di Shining. Ma il vero big della puntata è stato Marcello Cannavo di Siracusa: la sua Dani Oh è subito diventata un tormentone.

La terza puntata di audizioni ha avuto un’impennata inspiegabile di canzoni in coreano e cosplay (che mi piacciono, ma che qui forse apparivano un po’ fuori posto). In questo settore abbiamo avuto Silvia Trebbi, con capelli blu e passione per le sirene, seguita da Giulia Morelli con un brano coreano. Anche Diego Micheli canticchia una canzone in coreano, ma poi stupisce tutti con Tiziano Ferro e il risultato cambia.  Di sicuro particolare anche Simone Carlone e la sua tecnica del voicecraft, con tanto di spiegazione di come usare la cartilagine cricoide per cantare.

E come non parlare di Danilo Facciolla in arte Mister Facciolla, più intrattenitore che cantante? Palma d’oro però a Les Fillettes, due signore che pur facendo rivoltare nella tomba Fausto Leali (se fosse morto, si intende, cosa che non è) annientando del tutto A chi, finiscono incredibilmente per passare. Con tanto di duo alla Max Pezzali e Repetto, una canta e l’altra balla (più o meno). Particolarmente fuori dagli schemi anche Niccolò Francisci, con una canzone non-sense e il suo look alla Cappellaio Matto.

Foto: Facebook

di Laura Seri