Allenarsi con meno di 5 euro scegliendo le app fitness giuste

In molti al giorno d’oggi vivono con la convinzione che avere un bel corpo è sinonimo di un ampio portafoglio: trattamenti estetici costosi, diete miracolose create su misura da guru del settore e allenamenti supervisionati da trainer professionisti. Ma quando mai?
Certo, potete fare così (dando magari la colpa alla crema snellente che avete comprato), oppure potete smettere di accampare scuse e allenarvi seriamente, non per ambire ad essere solo belle (e quindi fare la solita dieta di maggio-giugno per entrare nel bikini e poi tanti saluti) ma per essere prima di tutto sane.
E sì, l’allenamento costa fatica, tempo, sacrificio e non è un’attività che si può praticare saltuariamente ma fortunatamente la tecnologia ci viene incontro nell’affrontare l’impresa e con meno del costo di un panino in un fast food potrete trovare la app giusta che vi aiuterà nel vostro allenamento quotidiano!

Endomondo e Runtastic (gratis)

Queste due app, disponibili su tutti i sistemi operativi (persino BlackBerry!) sono molto simili e di base offrono lo stesso servizio, differenziandosi poi in piccole caratteristiche. Essenzialmente con queste applicazioni potrete tenere sotto controllo i vostri progressi sia durante l’allenamento, settando di volta in volta l’attività fisica praticata, che nel corso del tempo attraverso grafici e statistiche; sono entrambe gratis ma a pagamento offrono degli upgrade per l’applicazione.
A quanto pare Endomondo è la app fitness più votata per Android mentre Runtastic viene usata molto dagli utenti Windows Phone: la scelta si gioca quindi sulle piccole diversità offerte e Versus.com ne ha stilato un lista. A voi la scelta!

Endomondo
Endomondo
Runtastic
Runtastic

Pocket Yoga ($ 2.99)

Pocket Yoga
Pocket Yoga

Contacalorie FatSecret (gratis)

FatSecret
FatSecret

Zombies, RUN! ( $1.99 / $3.99 )

Ricordate di lasciare un commento nel fondo di questo articolo.
Per vedere tutti i miei video su BigoTubo cliccate qui, ne troverete uno nuovo ogni giovedì. Ci vediamo settimana prossima Fanciulle!

di Giordana Moroni