Anche i gatti potranno parlare

Alzi la mano chi non ha mai intrapreso una conversazione con il proprio amico peloso, facendogli domande e interpretando miagolii con le risposte più disparate.

Il gatto, si sa, è un animale meravigliosamente indipendente, a volte affettuoso e socievole, altre schivo ai limiti della presunzione e a nulla servono le nostre domande insistenti di fronte ai suoi miagolii del tipo “Hai fame? Vuoi uscire? Vuoi giocare?” la sua espressione rimane per lo più impassibile, a volte ci guarda quasi con pietà, quasi sempre è (o comunque si sente) superiore a noi.

Per fortuna anche in questo caso ci viene incontro un’invenzione giapponese: il Meowlingual Cat Translation Device ovvero un traduttore in grado di decifrare 6 diversi umori del tuo gatto grazie al riconoscimento di ben 200 miagolii diversi.

E’ disponibile in bianco, nero e rosa ma al momento traduce solo in giapponese. Certo, sempre meglio perdere un po’ di tempo in internet a tradurre le sue risposte che fissare il tuo gatto e interpretare quello che gli passa per la testa!

di Redazione