Autom fa il tifo per te!

Si sa, nelle diete un elemento fondamentale è senza dubbio la forza di volontà e la costanza (senza di quelle, non si va da nessuna parte, vero Eliana?!): diversi studi hanno provato che la maggior parte dei fallimenti nell’osservazione di un corretto regime alimentare e un salutare stile di vita sono dovuti alla mancanza di questi due importanti fattori.

Questione di motivazione

Al tecnologicissimo MIT di Boston ci hanno pensato. È nato così Autom, il robot che ti aiuterà a seguire la tua dieta personale puntando non sulla creazione di particolari schemi da seguire (è importante rivolgersi sempre a un professionista del settore!!!) bensì sull’aspetto psicologico; questo robot dai dolci occhioni sarà infatti il tuo coach personale, in grado di motivarti a proseguire negli sforzi e ad alimentare la tua forza di volontà.

Come prima cosa, dopo aver inserito i dati personali, ti devi armare di sincerità e digitare di giorno in giorno sull’ampio touchscreen le calorie introdotte con i pasti e l’eventuale esercizio fisico svolto (con la relativa stima di calorie bruciate, calcolate direttamente da Autom). A quel punto grazie alla funzionalità di face-tracking il robot ti guarderà dritta dritta negli occhi, ma saprà anche valutare i tuoi progressi, complimentandosi… o squadrandoti con sguardo torvo se sei stata troppo pigra. Autentico diario elettronico con il quale controllare e registrare la propria “tabella di marcia”, Autom con la sua voce robotica persisterà nell’ardua impresa della motivazione, facendo in continuazione il tifo per te.

A ciascuno il suo

Personalmente penso che l’idea di creare un robot simile sia davvero interessante. La sua funzione di “appoggio morale” nella scalata alla dieta rende questo oggetto meritevole di attenzione: sebbene ognuno sia libero di seguire la dieta che vuole, mi sembra implicita la volontà di “dare a Cesare ciò che è di Cesare” e lasciare il mestiere di ideare una dieta ai professionisti del settore. E in un mondo in cui di diete strampalate e campate per aria se ne trovano davvero ovunque, questo è importantissimo.
Se dunque l’avere gli occhi della tecnologia sempre puntati addosso e il sentire i consigli e gli incitamenti “cibernetici” può aiutarti a perseverare, non mi resta che dire: evviva Autom!

di Serena Mariani