Cookoo smartwatch: stop alla "low battery"

Dopo I’m Watch e Pebble, ecco spuntare Cookoo, un nuovo modello di smartwatch, presentato su KickStarter. Personalmente avevo accolto l’idea degli smartwatch con un pizzico di freddezza, ma a quanto pare mi sbagliavo, e quella dell’orologio intelligente sembra ormai voler diventare una tendenza in tutto e per tutto. Non a caso, i nuovi modelli presentati mirano a migliorare tutti quei piccoli difetti della concorrenza, primo fra tutti la durata della batteria.

Cookoo Smartwatch
Cookoo Smartwatch

Il punto di forza di Cookoo è proprio questo: per ovviare al problema di una batteria mai sufficiente, ha “rispolverato” la vecchia pila da orologio, capace di durare fino a un anno (e non, come gli altri, al massimo una settimana).
Per il resto, Cookoo si comporta da bravo smartwach, supportanto Bluetooth 4.0 e funzionando sia su iOS che su Android. Resistente all’acqua e dal look essenziale, è capace di mostrare messaggi, mail, chiamate in entrata e pure aggiornamenti di Facebook, grazie a piccole spie luminose. Uno solo è il suo tasto e la sua funzione è programmabile (un esempio su tutti: si può collegare alla fotocamera del proprio smartphone ed essere utilizzato come tasto per lo scatto).

Per ogni spia, un significato
Per ogni spia, un significato

Arriverà il prossimo autunno e il suo costo si aggirerà attorno ai 100$… sempre che la crescente concorrenza non costringa questi primi modelli a ridimensionare i loro costi (già contenuti per il genere).

di Serena Mariani