Come diventare una vera social girl: piccolo manuale d'istruzioni

Sei sempre appiccicata al tuo smartphone? Non riesci a mangiare neanche un boccone dello splendido piatto che hai davanti se prima non lo posti su Instagram? Devi dire la tua su tutto quello che accade nel mondo su Twitter, altrimenti stai male? Facebook è la tua seconda casa? Benvenuta sorella, sei anche tu membro del club social-fissate!
Ma se così non fosse? Ho pensato a te mentre scrivevo questo piccolo manuale semi-serio su come diventare una vera social-girl: ti basterà seguire i passaggi fondamentali per raggiungere l’obiettivo.

Logout: il bottone più difficile da cliccare! Credits: examiner.com
Logout: il bottone più difficile da cliccare! Credits: examiner.com

Avrai sempre il cellulare in mano. Non importa dove sarai.

Sarai sempre super informata sugli ultimi social network in circolazione

Che si tratti di una piattaforma integrata dedicata alle noci di Macadamia o un app per catalogare i gusti preferiti di gelato, oppure un social network dedicato alle future spose (anche se non hai in programma un matrimonio), non potrai certo fartelo sfuggire. Saprai sempre l’ultima novità tech, spasimerai per provarla prima di tutti e ne parlerai con tutti quelli che ti capiteranno a tiro, anche se nessuno ti capirà.

Dirai sempre la tua su Twitter e sarai creatrice di nuovi, fantasiosi hashtag

Non avrai altro Dio all’infuori di Instagram

Sarai una vera social-fissata se non farai altro che instagrammare. O fare foto da mettere da parte per instagrammarle al momento opportuno (con l’apposito tag #latergram). O guardare tutto ciò che ti circonda con occhi appositamente filtrati da Earlybird. O costruire set cinematografici della tua colazione per renderla più appealing per i tuoi followers che aspettano la #breakfastoftheday. Ti farai odiare da quelli che pranzano con te perché avrai necessità di fotografare tutto, prima di mangiare. E orario aperitivo, prenderai uno spritz, perché sai che è il drink più apprezzato dalla comunità di Instagrammers italiani.

di Giovanna