Fuga da Facebook: libro o provocazione?

Il libro nasce per mettere in guardia le aziende dai finti guru dei social, da tutta la fuffa che c’è in giro, rivedendo il loro piano di marketing online.
Lo spunto di rivedere le proprie strategie di comunicazione, che ultimamente ha portato le aziende a pianificare attività sui social dimenticandosi del proprio sito, pone i riflettori sulle false “mode” e dovrebbe spronare le aziende ad avere una comunicazione più equilibrata e che prenda in considerazione tutti gli strumenti online.

Nell’introduzione del libro c’è un paragrafo che mi ha colpito:
Verranno date risposte a domande che non è più possibile ignorare: quanto
valgono davvero i miei fan? Quanti di essi sono reali e quanti fasulli? Perchè la
pubblicità su Facebook non funziona? È davvero possibile calcolare il ROI dei
social media?

Verranno finalmente date le risposte alle domande che molte aziende si fanno? Dovete leggere il libro per saperlo 🙂

Sicuramente il titolo, il sommario con dei capitoli simpatici come: Il canto delle sirene , La nascita del Superfuffafantaguru 2.0, Non voglio essere amico del mio burro, Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza; faranno discutere parecchio di questo libro che è ancora in fase di promozione.

Per chi fosse interessato il 23 novembre a Milano, ci sarà la presentazione del libro al Circolo della stampa.

Il mio punto di vista? Sinceramente di libri così ne sono già usciti tanti, pertanto non credo che possa dire nulla di nuovo sul panorama Facebook. Dopo aver letto un estratto, che è scaricabile gratuitamente dal sito, non credo nemmeno che possa dare la ricetta segreta per diventare dei guru del marketing online.

Forse ormai si è scritto e detto troppo sull’online: che non ci sia più nulla di nuovo da dire?

di Sharon Sala