Game of Thrones: non è solo il telefilm del momento…

Ma Game of Thrones è prima di tutto il titolo di un libro. Il primo libro di una saga. Forse La saga fantasy più bella dei nostri tempi. Si chiama ‘Le Cronache del ghiaccio e del fuoco’ (A Song of Ice and Fire) ed è arrivata a contare 5 libri (nell’edizione americana) che sono diventati 12 nella trasposizione Italiana (edita da Mondadori).

Non smetterò mai di consigliare di leggere i libri, a chi sta apprezzando il telefilm. Sono un’opera, ancora in fase di stesura, che vale la pena leggere fino all’ultima pagina. Tutto ciò che vi è piaciuto nel telefilm è approfondito e arricchito da molti particolari, anche importanti, che non potete perdere. I personaggi sono caratterizzati in modo perfetto, tutti nelle loro diverse sfumature. I confini tra buoni cattivi è sempre più lieve e i colpi di scena sono pronti a sconvolgere tutta la storia in ogni momento, senza essere mai scontati né esagerati.

Se pensate che i libri possano essere più noiosi della serie TV, vi sbagliate. L’autore, George R. R. Martin, è anche uno sceneggiatore e questo si riflette sul suo modo di scrivere in modo molto marcato (o forse è proprio il suo modo di scrivere che gli ha permesso di essere un ottimo sceneggiatore). Le pagine scorrono velocemente ed è difficile trovare passaggi ‘noiosi’, poco significativi o semplicemente descrittivi.

Anche chi non ama le letture impegnative potrà trovare piacevole questa storia, più veloce di quello che si possa immaginare. Non fatevi spaventare dal numero di libri già pubblicati in Italia, vedrete che una volta iniziati sembreranno fin troppo pochi.

Tutto questo successo e l’improvviso interesse globale per questa serie, fa piacere ma un po’ anche sorridere i fan di vecchia data di George R. R. Martin.
Sono passati quasi dieci anni ma già nel 2005, quando Martin era a Lucca Comics per presentare il suo 4° romanzo: A Feast for Crows, io e molti altri appassionati eravamo in coda per incontrarlo di persona.

Ricordo ancora la lunga attesa in fila per conoscerlo, farsi autografare i libri e scattare una foto insieme, che purtroppo ho perso nei meandri del mio vecchio cellulare ormai rottamato.
Io ero lì e sono orgogliosa di essere stata tra i primi sostenitori di Martin, Jon Snow, Daenerys, Tyrion, Jaime, Arya…

Sabrina Zambotti – www.cosa-regalare.it@zambot_3

di Sharon Sala