Games Week: buona la prima

Dopo la Fashion Week e la Design Week, una nuova settimana a tema ha invaso Milano: la Games Week è stato forse il primo evento importante sul territorio italiano interamente dedicato al mondo videoludico, se si esclude il Lucca Comics & Games che, come dice il nome, offre i suoi spazi anche al fumetto…

Potevo mancare?! Assolutamente no!

E così, tra luci, musiche e tanta gente (se si considera che l’evento è stato pubblicizzato il minimo indispensabile, il pubblico non è mancato), mi sono avventurata tra i diversi stand e le loro mille proposte, tenendo come campo base il “salotto” di Multiplayer.it (dove per la cronaca io, Eliana e Carlotta abbiamo partecipato a una diretta e a un photo shooting lievemente imbarazzanti…ma quante risate!).
So che la fiera non è stata al livello delle più importanti manifestazioni mondiali (era al suo debutto dopotutto!!!), ma ti dico subito che a me è davvero piaciuta. Ce n’era davvero per tutti i gusti, soprattutto per quella fetta di mercato casual che tanto apprezzo. Sicuramente a farla da padrone sono stati i giochi dedicati al mondo della danza, primo fra tutti Dance Central 2, che spiccava nel mega stand di Xbox. Insieme ad Eliana mi sono cimentata in un paio di coreografie e devo dire che il divertimento non è mancato, complice anche la tecnologia Kinect. Tanti anche gli altri titoli creati apposta per sgambettare un po’, come il danzereccio The Black Eyed Peas Experience di Ubisoft (forse un po’ più complesso per ciò che riguarda la gestualità) o l’aerobico Zumba Fitness di Halifax.

And the winner is…

Gira e rigira il mio stand preferito non poteva che essere quello Nintendo. Già con le sue sedie a forma di mattoncino o tubatura in pieno stile Mario è riuscito a catturare la mia attenzione (anche se a dirla tutta, bastava il nome). Ho avuto l’occasione di provare Mario Kart 7, The Legend of Zelda: Skyward Sword e il nuovo capitolo della saga del Professor Layton… che dire, non sapevo più dove girarmi! Wow!
Ma il divertimento non è finito qua. Tra gadget assurdi (tra cui un bellissimo cerchietto con il cristallo di The Sims 3), cosplayer di ogni genere, ospiti famosi (il nostro preferito è stato senza dubbio Daniele Bossari, vero Eli?!) e tante risate insieme alla redazione di Multiplayer.it, mi sento di promuovere a pieni voti l’esperienza, nella speranza che l’evento possa prendere piede e tornare fra un anno più rodato e sicuro di sé.

di Serena Mariani