Gli stivali che ci fanno camminare più veloci

Stivali robotici - Fonte: Ansa
Stivali robotici – Fonte: Ansa

Si ispirano al mondo delle favole, ma arrivano da quello della scienza: ecco a voi gli stivali robotici, ideati dai ricercatori dell’Università della North Carolina e presentati sulla rivista Nature.

Gli stivali, ideati per chi ha difficoltà a camminare o per i soldati, sono esoscheletri che, lavorando sulle caviglie, ci permettono di dare una spinta maggiore, camminando più velocemente e riducendo del 7% il consumo energetico.

Queste scarpe assistono chi le indossa mentre cammina, dando a ogni passo un po’ di energia in più, che permette alle persone di avere un’andatura più veloce: sono leggerissimo, perché realizzati in fibra di carbonio e non sono alimentati da batterie o altro.

Gregory Sawicki, uno degli ideatori, spiega così il loro funzionamento:

“Al loro interno hanno una molla, che imita l’azione del tendine di Achille e lavora in parallelo con i muscoli del polpacco per ridurre il carico che subiscono”.

Mentre Steven Collins aggiunge:

“Un giorno potremmo avere esoscheletri semplici, leggeri e relativamente poco costosi per aiutarci a camminare, soprattutto se abbiamo subito infortuni o siamo molto vecchi”.

Comodo, no?

di Redazione