Google+: cosa viene considerato spam e fastidioso

Appena Google+ è arrivato nel mondo dei social ho cercato un invito per poterlo vedere in anteprima, la curiosità è forte in questo ambiente, ma anche la competizione nell’essere i primi a vedere il nuovo prodotto o servizio.

In Italia è ancora un social di nicchia, in fondo gli utenti sono tutti su Facebook e fanno ancora fatica a capire cosa sia e come funzioni Twitter, comunque sul fronte Google+ qualcosa si muove, piano piano persone e aziende ci stanno arrivando… e loro anche gli spammer.

Lo spammer è colui che usa il mezzo social per farsi autopromozione in maniera fastidiosa, insistente e non richiesta, un po’ come quando arrivano nelle caselle e-mail newsletter e comunicazioni commerciali a cui non ci siamo mai iscritti.

Google+ cosa è considerato spam
Google+ cosa è considerato spam

Ecco una lista di cose assolutamente da non fare:

Pubblicazione di link sul mio profilo
È una tecnica che vedo spesso anche su Facebook. È un po’ come quando qualcuno ti entra in casa senza chiederti il permesso e cerca di venderti qualcosa. Pubblicare sul profilo di altri contenuti non richiesti è percepito come un’invasione di spazi personali.

Invito a community o eventi non in linea con il mio profilo
Non invitate gente a caso giusto per far numero su community o eventi aperti su Google+, non è la tecnica migliore per avere delle persone realmente partecipanti. Se volete persone interessate che daranno un loro contributo, selezionate a chi mandare gli inviti individuando gli interessi.

Commenti a caso ai miei contenuti per attirare l’attenzione
Girare per profili e commentare post, inserendo dei link evidentemente promozionali, ma non in linea con il contenuto postato, non è un ottimi biglietto da visita.

Anche una sola delle azioni sopra citate mi porta spesso a disattivare il profilo della persona su Google+ in modo che non possa più interagire con me.
Sono un po’ drastica, lo so, ma aspetto sempre che l’azione considerata spam si ripeta per tre volte, la prima passi: “stai imparando ad utilizzare il mezzo”, la seconda: “va bene ci stai prendendo le misure”, la terza: “allora sei recidivo” e ti blocco.

Prendete nota e non fate più errori.

Conoscete altre azioni considerate spam?

di Sharon Sala