I buoni propositi tecnologici per il 2013: quali sono i vostri?

Siamo ad inizio anno e dopo aver chiuso il 2012 con i soliti bilanci di cose fatte e non fatte, bisogna passare alla lista dei buoni propositi per il 2013.
Di solito queste liste comprendono una sfilza di obiettivi impossibili, non perché si punta troppo in alto (o forse sì), ma perché sono sempre poco motivati.
Ad esempio, quante di noi si sono dette “quest’anno devo mettermi a dieta e perdere tot. chili”, oppure “smetto di fumare, vado in palestra, faccio quel corso…”?

Siamo onesti, i buoni propositi durano meno di un mese e io da 2 anni ho abbandonato l’idea di creare liste impossibili di buone intenzioni.
Però una lista ridotta con solo 2 o 3 punti si può fare, è una cosa fattibile nell’arco di un anno, l’importante è che siano cose realizzabili e non missioni impossibili.

Ecco la mia shortlist:

1) Spegnere il PC, tra lavoro e tempo libero credo di passare davanti ad un computer giornalmente 10/12 ore e anche qualcosa di più. Ho deciso che dovrò impegnarmi a fondo per ridurre il tempo davanti ad un monitor allo stretto necessario per lavorare e ridurre allo stesso tempo anche la navigazione per svago. Vorrei dedicare molto più tempo ad altre cose. Aggiungerei anche di adottare questa regola in ufficio, spesso chi lavora online si porta dietro la cattiva abitudine di mangiare davanti al PC o in prossimità di esso, oppure lo usa come riempitivo e svago invece di alzarsi e andare a prendersi un caffè. Cambiamo anche questa nostra abitudine 🙂

2) Ridurre le perdite di tempo sui social network, conseguenza del punto sopra, spesso i social sono una gran fonte di distrazione e disturbo. Sì, per me sono anche una gran fonte di lavoro e informazione, ma è innegabile che poi tra un click e l’altro volano via minuti e ore di dolce far niente. Anche in questo caso è meglio puntare sulla qualità dei contenuti e limitare le distrazioni, certo non è facile, ma possibile 🙂
Una regola che sto seguendo è di cancellarmi da gruppi e pagine su Facebook che non seguo e limitare le connessioni tra le persone a quelle veramente interessanti per rimanere aggiornati. Inoltre sto sempre di più cambiando il modo di usare sia Facebook che Twitter, il primo ormai lo uso per cose personali e per mantenere i contatti con gli amici, il secondo per rimanere aggiornata sulle news. Anche questo è un buon modo per limitare l’uso dei social durante la giornata.

3) Imporsi un orario, dopo una certa dovremmo imparare a staccare la spina da tutta la tecnologia. In modo da dedicare il nostro tempo alle persone, alle passioni e a tutto il resto. Io mi prenderò l’impegno di staccare la spina alla sera durante la settimana intorno alle 21 e di prendermi una pausa dai bit tutto il week-end. La regola vale anche al mattino, imporsi di non guardare mail e social prima delle 9 del mattino, così da iniziare la giornata con più calma senza frenesia… infondo troveremo tutto li ad aspettarci 🙂
Inoltre fa bene alla salute, spesso viene consigliato di staccare prima di coricarsi per avere un buon riposo, in effetti ho notato che se passo da PC al letto, mi sento ancora troppo carica e sveglia per prendere sonno. Capita anche a voi?

Riuscirò nell’impresa? Ve lo faccio sapere nel 2014 🙂

Quali sono i vostri propositi 2013?

di Sharon Sala