Instagram: curiosità, news e una piccola guida per usarlo al meglio

Vi basta un paesaggio, un piatto sfizioso, il vostro animaletto, un dettaglio d’arredamento della vostra casa per farvi prendere dalla frenesia di afferrare lo smartphone e scattare una foto, modificarla con il filtro più adatto, aggiungere una manciata di tag e poi postarla su Instagram?

Benvenute nel club: di quelle che non riescono a guardare più nulla solo con gli occhi, ma devono filtrare per forza il tutto con un Earlybird vintage che trasforma la foto in una vera e propria opera d’arte.
Del lato più tecnico di Instagram sappiamo quasi tutto: che le foto si possono stampare grazie a delle app intuitive come Printstagram, che i tag sono necessari per dare visibilità alla foto e farla finire direttamente nelle directory dedicate, che esistono delle community – quelle degli Instagrammers – e che ormai è tutto un fiorire di eventi che coinvolgono gli appassionati di questo social network fotografico.

L'infografica di Viralbeat sulla bevanda più instagrammata dagli italiani
L'infografica di Viralbeat sulla bevanda più instagrammata dagli italiani

Per capire se siete delle vere geek-girl, leggete le curiosità legate al mondo di IG che ho scovato per voi. Le conoscete già tutte? Allora non ho niente da insegnarvi!

Lo sapevi che… #1

Il filtro più usato a livello mondiale è… il #nofilter (che è anche un tag usato per informare che la foto postata non è stata in alcun modo ritoccata)? Pare infatti che il Normal sia il più gettonato: questo perché gli utenti più esperti modificano le foto con applicazioni esterne ad Instagram e non hanno poi bisogno di utilizzare quelli interni al social network. In generale, però, i più apprezzati dopo il Normal sono Earlybird, X-Pro III, Hefe, Brannan e Rise.

Lo sapevi che… #2

Puoi incrociare i filtri di Instagram con quelli di altre applicazioni dedicate? La mia preferita è Pixlr-o-matic, uno strumento fantastico e assolutamente free che non solo colorerà le vostre foto con più filtri di quanti potete immaginare, ma vi permette anche di aggiungere degli effetti per rendere la vostra foto ancora più bella!

Lo sapevi che… #3

Se vuoi aggiungere del testo alla tua foto in modo elegante e colorato, ti basta modificarla con delle app come Labelbox prima di postarla su Instagram. Le etichette free sono molto carine e possono essere aggiunte manualmente in qualsiasi punto della foto, con il testo desiderato. Il consiglio è: non usate testi troppo lunghi! È una buona idea per augurare il buongiorno ai vostri followers, non per raccontare loro la vostra vita (per quello, c’è sempre Facebook). Avete scattato una foto troppo grande per la cornice di Instagram? Succede, quando utilizzate quella dello smartphone anziché quella dell’applicazione. Ma niente paura: c’è Squaready per iPhone e iPad e Photo Squarer per Android a rimpicciolire le foto mantenendo le proporzioni!

Lo sapevi che… #4

Secondo una recente ricerca di Viralbit ed Etnodigital, sviluppata su un campione rappresentativo di 2000 immagini postate su Instagram da utenti italiani, il momento più fotografato (e instagrammato) della giornata è l’aperitivo, mentre quello meno fotografato sono le tavole imbandite di junk-food. La bevanda più apprezzata dagli utenti? È lo spritz, subito seguito dal vino e dalla birra.

Il momento più fotografato su Instagram è l'apertivo
Il momento più fotografato su Instagram è l'apertivo

Come potete vedere da questa immagine, l’aperitivo è anche una mia fissa: e la vostra, qual è?

di Giovanna