iWatch, tra sogno e realtà

Non si sa se sia sogno o realtà, ma nel web si sta diffondendo a macchia d’olio la notizia dell’arrivo di un fantomatico iWatch, lo smartwatch targato Apple. Il 2012, si sa, è stato l’anno dell’ascesa di questo nuovo tipo di gadget (ti ho già parlato di I’m Watch e seguaci…) ed effettivamente sembrerebbe ragionevole la creazione da parte dell’azienda di Cupertino di qualcosa di simile. Le indiscrezioni – e le speculazioni – vogliono questo nuovo oggetto tecnologico come una sorta di iPod Nano di quarta generazione (quello quadrato touch screen, per intederci) da polso, un chip Intel capace di supportare iOS e un sistema di connettività Bluetooth. Da bravo smartwatch dovrebbe essere in grado di comunicare con il fratello maggiore – l’iPhone – e già c’è chi sogna l’uscita di un bundle. I più temerari affermano che questo iWatch possa arrivare per davvero nell’arco del 2013 e chissà se, una volta uscito, questo orologio potrà guadagnarsi un posticino nel cuore (e nel portafoglio) della gente. Che sia la molla giusta per far decollare un genere di gadget che ancora fatica a carburare, nonostante gli ormai numerosi modelli messi sul mercato? E tu? Aspetti con ansia l’arrivo di uno smartwatch Apple o sei ancora un po’ fredda nei confronti del mondo degli smartwatch?

di Serena Mariani