LivesOn: la vita dopo la morte esiste…

When your heart stops beating, you’ll keep tweeting“, questo il motto di LivesOn, che promette di farti tweettare anche dopo che il tuo cuore si sarà fermato.

Ebbene sì. Se non hai mai creduto nella vita dopo la morte, un po’ ti devi ricredere. O per lo meno, è quello che vorrebbero i creatori dell’applicazione. Creando un account su LivesOn.org e designando un “esecutore” autorizzato ad attivare il programma, il tuo profilo Twitter continuerà le sue attività di tweet e retweet. Lo fa analizzando lo storico delle tue tweettate, focalizzandosi sui gusti e sulle preferenze, per poi crearne di nuove, più o meno aderenti al tuo stile “da vivo”.

Strano, insolito, senza dubbio inquietante. Questo progetto non è ancora attivo, ma la sua partenza è imminente (il prossimo marzo)… se sei così Twitter-dipendente da esserne addirittura interessata (a me vengono i brividi solo a pensarci) puoi addirittura inserire il tuo indirizzo di posta elettronica per ricevere una mail di notifica al momento del lancio.

Insomma, la tua vita social non avrà mai fine. Ma come porre dunque un termine a tutte queste sofferenze terrene? Beh, dopotutto hai sempre scelto un “esecutore“: come lui dà, lui toglie…

di Serena Mariani