L’ufficio in casa: suggerimenti per farlo funzionare al meglio

Foto di dekok
Foto di dekok

Sempre più persone scelgono di lavorare da casa: quasi ovvio, si potrebbe pensare, visto che grazie a web e tecnologie è possibile fare quasi tutto in remoto.
Eppure in Italia questo tipo di organizzazione del lavoro non è ancora molto diffusa, le aziende di rado attivano contratti di telelavoro (nel nostro Paese vige la cultura aziendale del controllo gerarchico in ufficio) e spesso anche tra i professionisti il lavoro da casa è percepito come qualcosa di sminuente.

Eppure lavorare da casa è sostenibile dal punto di vista ambientale (meno spostamenti, meno traffico, meno inquinamento) e anche dal punto di vista umano (gestione del tempo e degli impegni extralavorativi), per non parlare del risparmio economico – specie per tanti freelance – del fare a meno di un ufficio.

Ma lavorare da casa è faticoso e quello del poter rimanere tutto il giorno in pigiama è davvero un falso mito, bisogna anzi essere molto disciplinati per ottenere risultati, specialmente se si è libero professionisti e bisogna unire alle doti professionali anche quelle di P.R.

Foto di Francesca Sanzo
Foto di Francesca Sanzo

Ecco allora qualche consiglio per valorizzare al massimo le proprie giornate e organizzare il lavoro.

1. Stabiliamo degli orari di lavoro e programmiamoci: anche se spesso non li rispetteremo, è importante programmarsi la settimana. Io uso Google Calendar (Google Drive) per tenere traccia non solo di appuntamenti ma anche di attività da svolgere e una volta evasi gli impegni giornalieri, tutte le attività sono spostate in un calendario ad hoc dove monitoro il reale tempo in cui le ho svolte.

2. Non rimaniamo in pigiama: al mattino vestiamoci (magari non proprio come per andare al lavoro, ma cerchiamo di non trascurarci). Un buon metodo per non alienarci potrebbe essere pianificare un caffè al bar con un’amica, l’accompagnamento a scuola dei figli o qualsiasi piccolo appuntamento (che sappiamo durerà poco e non ci porterà via tempo di lavoro) che ci faccia iniziare la giornata con il piede giusto.

3. Bilanciamo le attività settimanali: non lasciamo al caso la nostra settimana, facciamo in modo che le giornate siano equilibrate e che durante i 5 giorni lavorativi possiamo occuparci sia delle attività fisse che di studiare per nuovi progetti e progettare le nostre idee creative e professionali.

4. Facciamo uno sport: il grande lusso di lavorare da casa è dato dal poter gestire il tempo in maniera flessibile e non dovere sottostare ai rigidi orari (e pause) dell’ufficio. Possiamo quindi pensare all’iscrizione in palestra per andarci al mattino presto o in pausa pranzo. Un’attività fisica sarà utile a sciogliere stress fisico e mentale e trovare nuova energia , anche sul lavoro.

5. Non trasformiamoci in orsi: facciamo in modo che il nostro lavoro a casa sia affiancato anche da attività professionali fuori casa, privilegiamo le riunioni dal cliente invece che su Skype e partecipiamo agli eventi del settore per tessere relazioni e dare aria al cervello.

Foto di Francesca Sanzo
Foto di Francesca Sanzo

Per lavorare da casa con piacere e soddisfazione bisogna poi gestire molto bene anche il proprio profilo e le proprie attività online.
Cerchiamo di non perdere troppo tempo su facebook e pianifichiamo quando rispondere alle mail: il multitasking non è sempre qualcosa di cui andare fieri.

Un libro che consiglio per chi volesse capire quali strumenti usare per rendere più efficace e meno dispersiva la propria presenza online è “Sopravvivere alle informazioni su Internet” di Alessandra Farebegoli, un manuale che ho apprezzato molto e mi ha aiutato a rendere meno pesante la mia dieta mediale.
Se siete dei lavoratori da casa e avete voglia di condividere con altri le vostre esperienze (o siete semplicemente stanchi di dover spiegare di continuo a vostra nonna che non siete disoccupati solo perché rimanete a casa tutto il giorno), da qualche settimana ho dato vita alla community www.ufficioincasa.it

Foto di Francesca Sanzo
Foto di Francesca Sanzo

Dopo il grande successo dell’omonimo hashtag su Twitter, ho capito che abbiamo molto bisogno di condividere esperienze, fare rete e perché no, creare occasioni professionali comuni.
Sono tantissimi i falsi miti che circolano su chi lavora da casa: abbattiamoli insieme e mostriamo come l’ufficio in casa (pur avendo tanti difetti) può essere un’alternativa non solo percorribile, ma per molti assolutamente valida e certificante, alla vita in ufficio!
Francesca Sanzo – Blogger, esperta di contenuti e social media, fondatrice di www.ufficioincasa.it

di Sharon Sala