Matrimonio low cost: Come organizzare le nozze con lo sponsor

Tutte noi sogniamo un grande matrimonio da favola e i vari reality show non mancano di ricordarci che il matrimonio perfetto esige un abito principesco, tanti invitati, un bel rinfresco e un torta degna di una regina.
La verità è che sempre meno coppie in Italia possono permettersi matrimoni di questo tipo: c’è chi deve sacrificare l’organizzazione dell’evento dando priorità all’acquisto di una casa, all’avvio di un’attività o all’arrivo della cicogna.
Ma allora, cara Giordana, ci stai dicendo che se vogliamo comprare un appartamento con il nostro compagno non possiamo aspirare a più di una misera firma in comune? Assolutamente no, Fanciulle, e a dimostrazione di questo oggi voglio raccontarvi la storia di Claudia e Marco, due ragazzi che ho incontrato di persona per farmi spiegare come hanno deciso di organizzare il loro matrimonio per sponsor.

diperdi.blogspot.it
diperdi.blogspot.it

Realizzare un matrimonio tramite sponsor significa chiedere un aiuto per l’organizzazione in cambio di pubblicità: l’aiuto può essere sia di tipo economico, quindi il versamento di una somma di denaro, che materiale, fornendo fisicamente oggetti e attrezzature. In cambio la coppia si prende l’onere di pubblicizzare le aziende che hanno aderito all’iniziativa. Questo tipo di realizzazione sta conoscendo un forte successo negli Stati Uniti mentre in Italia ha cominciato ad affacciarsi timidamente solo di recente.
Per dare visibilità ai partner che partecipano all’organizzazione del matrimonio l’utilizzo dei social e della rete è fondamentale e la giovane coppia ha quindi creato un blog, un profilo Facebook e un account Twitter che aggiornano giorno dopo giorno raccontando tutti gli sviluppi di questa esperienza; negli Stati Uniti alcuni sono arrivati perfino ad inserire i loghi delle aziende nelle foto del matrimonio.

sponsorourwedding.com La storia di Courtney e Jamil
sponsorourwedding.com La storia di Courtney e Jamil

Claudia inoltre mi confida che proprio grazie ai blog di alcune sue “compagne d’avventura” che avevano realizzato un matrimonio sponsor prima del suo, lei ha potuto conoscere questa realtà… semplicemente digitando su Google “matrimonio low cost”!
È logico che per chiedere ad un’azienda di partecipare ad un’iniziativa come questa, il matrimonio deve avere un tema interessante, qualcosa che lo contraddistingua dagli altri: Claudia e Marco hanno optato per un matrimonio super-nerd, con tanto di dadi come bomboniere e la possibilità da parte degli invitati di partecipare al lieto evento in cosplay. Una scelta coerente visto che Marco, come proposta di matrimonio, ha programmato appositamente un videogioco per Claudia!

Probabilmente per le integraliste che non posso fare a meno della triade vestito bianco-cerimonia in chiesapranzo da 25 portate un’idea come questa potrà sembrare folle, eppure in questo modo questa giovane coppia nerd ha potuto coronare il suo sogno, senza dover rinunciare al loro nido d’amore e soprattutto senza pesare sulle loro famiglie.
Se siete quindi in cerca di una soluzione poco dispendiosa per il vostro matrimonio l’organizzazione per sponsor potrebbe essere la strada giusta e se siete interessate a saperne di più sulla storia di Claudia e Marco vi rimando al loro blog.

Sono molto felice di aver potuto conoscere questa giovane coppia, che ha saputo dimostrarmi che con un po’ di coraggio e fantasia l’amore vince su tutto, anche sul vil denaro.

di Giordana Moroni