Non solo Facebook: i social network alternativi

Frasi che sento dire più volte al giorno: “Facebook è insopportabile: non ha riguardi per la mia privacy e non capisco perché devo raccontare i fatti miei a persone che non conosco”. O ancora: “Twitter? Una volta era bellissimo, ma ora ci sono i bimbominkia!”. Oppure: “Instagram: un’accozzaglia di gambe, gatti e cupcakes”. Insomma, i social network del momento sono sovraesposti e, in quanto tali, molto criticati. La soluzione? Il “suicidio digitale”! Se però non volete arrivare a un gesto tanto estremo, direi che potete rivolgere la vostra attenzione altrove, ovvero ai social network alternativi a quelli classici, che pure hanno grande successo e piacciono. Proprio la scorsa settimana vi parlavo di Potluck , il social dei timidi: oggi vi porto a spasso tra gli spazi social più cliccati del mondo (non esiste solo Facebook!) e tra le ultime novità dell’anno. Mi seguite?

fonte: www.pheed.com
fonte: www.pheed.com

Pheed, il social network che monetizza

fonte: www.circleme.com
fonte: www.circleme.com

Il social che geolocalizza i tuoi interessi: l’italiano Circleme

Social – curiosità: Facebook è dovunque?

Mappa della diffusione dei  social network. Fonte: vincos.it
Mappa della diffusione dei social network. Fonte: vincos.it

In Cina Facebook è ancora un’incognita (ma pare che l’oscuramento sarà eliminato ad agosto), ma di certo non c’è morìa di social network: c’è RenRen, che ricorda anche nella grafica il progetto di Zuckerberg, ma è ancora più sociale; o ancora Weibo, che è un mix tra Tumbrl e Twitter. Insomma, che ci sia vita oltre a Facebook, questo è chiaro. Ma vogliamo davvero ammettere che ne faremmo a meno? Ai posteri l’ardua (e ovvia) sentenza.

di Giovanna