Pagamenti online e alcune alternative a PayPal

I pagamenti online sono ormai all’ordine del giorno ma ciò che frena spesso consumatori (e imprenditori) italiani è il rischio di incorrere in problemi legati alla sicurezza delle transazioni: per questo motivo la rete e nuovi istituti di credito offrono servizi con conti online, carte ricaricabili a costi bassissimi fino ad arrivare a usa e getta che consentono transazioni sicure e tutelate.
Avere un conto come questi infatti non è utile solo per chi compra online, ma soprattutto per chi vende e ha bisogno di ricevere i pagamenti della merce acquistata oppure (perché no) nel caso in cui dobbiate “spedire” del denaro a un figlio che studia fuori porta o a un famigliare o amico lontani.

Tra tutti questi servizi i più comodi (e più sicuri) sono quelli che ci permettono di effettuare i pagamenti online senza dover digitare codici o dati personali ed è per questo che molti utenti sempre più spesso si rivolgono a PayPal: oggi vi mostreremo alcune alternative.

Skrill

Skrill, una volta MoneyBookers, è forse la piattaforma più completa in assoluto, non solo dal punto di vista dei servizi, ma anche dell’assistenza. Nonostante sia un sito che opera a livello mondiale, troverete le spiegazioni di tutti i servizi forniti in modo dettagliato e in lingua italiana.
La creazione dell’account è completamente gratuita e consente la gestione di più carte e conti correnti contemporaneamente. Con Skrill it potrete inviare denaro ad altre persone scegliendo tra 40 valute differenti e utilizzando semplicemente un indirizzo email; con il portafoglio digitale, invece, potrete ricevere pagamenti online qualora gestiste un’attività online e senza dover fornire dati bancari sensibili e pagare a vostra volta i fornitori con il servizio Payout.
Compresa nell’offerta anche la possibilità di attivare carte prepagate Maestro, senza costi né commissioni, e la personalizzazione dei piani di pagamento per le aziende in maniera tale da consentire il saldo delle fatture. Skrill può inoltre essere utilizzato da smartphone o tablet.

skrill
Skrill

Payoneer e Paymate

Payoneer è un servizio da usare in abbinamento ad una carta prepagata Master Card per effettuare pagamenti e ricevere addebiti, tutto in valuta americana (quindi USD); è possibile, inoltre, usare la carta di debito per prelevare negli sportelli bancomat o per fare acquisti online o nei negozi.

Paymate, invece, è un servizio che offre grandi vantaggi a coloro che esercitano compravendita su internet, permettendo l’incasso immediato su conto corrente e non a caso è il sistema di pagamento scelto da Ebay.
I servizi offerti da Paymate posso essere sfruttati anche per il trasferimento di denaro da privati e la gestione di carte non Paymate: numerosi sono inoltre i servizi riservati ai venditori come Paymate OnTheGo e MOTO/VPOS Terminal, ma, essendo Paymate un’azienda australiana, per ora sono disponibili solo in Australia e Nuova Zelanda.

paymate
Paymate

Il futuro dei pagamenti online

Parlando di servizi che stanno per arrivare vanno citati tutti quelli legati al pagamento mobile. Attualmente in Italia tante app, che negli Stati Uniti e nel resto del mondo spopolano, non sono ancora arrivate.
Ci prova il servizio di gestione online di CartaSì che offre la possibilità di effettuare pagamenti online senza dover comunicare dati personali ed estremi di conti o carte: viene gestito tutto tramite password e username e viene creato anche un portafoglio elettronico. Ovviamente per accedere al servizio bisogna essere clienti CartaSì, nel caso potete trovare qui il regolamento del servizio.

cartasi
Servizio MySi offerto da CartaSi 

Negli Stati Uniti la situazione è ben diversa, grazie ai servizi offerti da Braintree (la società di pagamenti online che ha permesso a siti come AirBnb e Uber di fare la loro fortuna) e Dwolla, tutti basati sul trasferimento di soldi tramite mobile istantaneamente e l’utilizzo della tecnologia Contacless (senza contatto, ovvero pagare avvicinando il cellulare ai POS invece di strisciare la carta di credito): avete presente quando dovete pagare la quota della cena tra amici e avete solo un maledetto pezzo da €50.00? Credo che abbiate capito perché i sistemi di pagamento mobile sono il futuro!!

di Giordana Moroni