Per combattere la siccità arriva un drone

Drone contro la siccità
Drone contro la siccità

Un drone combatterà la siccità, semplicemente riempiendo di acqua le nuvole, che potranno così riversare sulla terra la preziosa pioggia che serve per irrigare campi, prati, boschi. Un metodo che può sembrare complicato, ma che invece è davvero molto semplice.

I ricercatori del Nevada Desert Research Institute, infatti, hanno effettuato degli esperimenti che hanno avuto molto successo, per poter evitare periodi troppo lunghi di siccità. Il drone costruito dagli scienziati americani sarebbe in grado di inserire acqua nelle nuvole.

Come spiegato da Jeff Tiley, a capo del gruppo di ricerca, si tratta di un processo definito di “inseminazione delle nuvole“:

“Per ogni 25-45 ore di volo questo drone è in grado di sollecitare quasi un miliardo di litri d’acqua, quantità pari a circa il 10% del normale volume di pioggia che avviene in una precipitazione”.

Potremo dire addio per sempre alla siccità?

di Redazione