Potluck: il social per chi soffre di ansia da prestazione

I social network creano ansia da prestazione? Secondo uno studio scozzese dell’anno scorso, più del 15% degli intervistati si diceva stressato dalla gestione del proprio profilo Facebook. Attenzione, qui non parliamo di pagine aziendali e dunque di prestazioni professionali, ma di tutti quei contenuti che, per piacere, ogni giorno gli utenti di Fb postano per interagire con i propri amici, o per comunicare un messaggio. Secondo la ricerca, più amici si hanno, più sale l’ansia di “soddisfarli” con contenuti interessanti, risposte a notifiche in tempo reale, addirittura senso di colpa per le amicizie rifiutate. Questa sensazione, però, non è comune a tutti: questo perché c’è un abisso tra l’essere dei social fissati e l’essere social-indifferenti. Secondo un altro studio, in netta contrapposizione con quello scozzese, la maggior parte degli utenti presenti sui social network non hanno dimestichezza con il mondo del web: ci sono perché devono e “perché ci sono tutti”, ma hanno difficoltà ad esporsi interagendo con amici ed eventuali lettori. La soluzione a questa timidezza? Si chiama Potluck, nuovo social network creato da Ev Williams, co-fondatore di Twitter. Vediamo insieme di cosa si tratta!

Potluck, il social per chi non ama esporsi. Fonte: potluck.com
Potluck, il social per chi non ama esporsi. Fonte: potluck.com

Potluck: il social network per chi non ama esporsi sul web

Dal contenuto all’utente: Potluck inverte i flussi di comunicazione

Potluck, il social per chi non ama esporsi. Fonte: geekissimo.it
Potluck, il social per chi non ama esporsi. Fonte: geekissimo.it

In pratica, con Potluck si aggira il problema del giudizio che gli utenti dei social network potrebbero palesare nei confronti di un contenuto che ho postato. Ma non è proprio questa la logica del social network, quella di postare opinioni e lasciare che gli altri possano commentare con altre idee o suggerimenti?
Staremo a vedere: intanto, se vi sentite in target con Potluck potete andare qui e iscrivervi.

di Giovanna