Sotto il casco con Sara Buluggiu

Abbiamo scambiato due chiacchiere con Sara Buluggiu. Scopriamo insieme chi è!

Chi sei e… cosa sei?
Sono Sara, sono nata e vivo a Milano, città che amo; sono mamma del bambino più bello del mondo, Giovanni di 4 anni. Ho 35 anni e lavoro come Digital Director in Starcom, l’agenzia che ha la fortuna di fregiarsi di clienti come Coca Cola, Samsung, InBev, Blackberry e la mia croce e delizia P&G… più una serie di clienti storici come Montenegro e Natuzzi.

Parliamo un po’ della tua carriera… a chi devi dire “grazie”?
Eeeeh la lista è lunga: Cristina Fachinelli, Romeo Gnoni, Simona Zanette, Serena Langfelder, Alessandro Villoresi, Layla Pavone, e ultimo il mio attuale capo Boaz Rosenberg. Ho iniziato vendendo spazi (si come Pasquazi!) in Manzoni, poi non avevo la vocazione per la partita iva… spendevo tutto quello che guadagnavo e poi quando arrivavano le tasse da pagare era una tragedia… non faceva per me! La Zanette mi chiamò per la metà della cifra che prendevo in Manzoni e ho iniziato a fare la planner in ZOG: eravamo in 3, non ci cagava nessuno e ai loopy eravamo in 30 quando eravamo in tanti! Poi non mi hanno assunto a tempo indeterminato e sono scappata in Slash per qualche mese e poi in Isobar con la mitica Langfelder su Dell e Peugeot! Lì sono cresciuta. Sono diventata supervisor, media manager e quando Isobar è stata smembrata e integrata sono andata in Starcom, dove sono davvero felice!

Mai fatto una bastardata a qualche collega?
No, direi di no.

Cosa pensi di quella collega che conta più di te ma che ne sa la metà?
Che fa un po’ pena… la consapevolezza dei propri limiti è il primo requisito per non mettersi in ridicolo. Ma alla fine sono anche un bel po’ **zzi suoi, no?!

Assumeresti una persona straniera?
Certo che sì.

Abbiamo capito che sei una superdonna!

Possiamo farti qualche domanda “scomoda”?
Prego…

Mai commesso un reato?
Ma va… mi sgamerebbero!

Da che famiglia provieni?
Mamma è caposala, papà è mancato 15 anni fa ed era una guardia giurata, sono cresciuta con la mia nonna: la mitica Rosetta! Sono di Corvetto, una zona di m***a diciamocelo… ma quando ci cresci ti ci affezioni, mi dicono che sono Corvettocentrica perché, per andare da qualsiasi parte a Milano, passo di lì! E a pensarci bene Starcom è a due passi da Corvetto, che abbiano ragione?!

Mai fatti… filmini a luci rosse?
Ovvio che sì, ma non ho riscosso un grande successo… troppa concorrenza di ragazzine spregiudicate, le tipe come me non vanno più come una volta 😉

Mai fatto a botte?
No… le prenderei!!!

Mai fumato una canna?
Mai fumato una canna… non ho mai fumato nulla a dir la verità, mi manca proprio l’abc… mentre la space cake ad Amsterdam, BONAAA!!!

La tua prima volta?
A 17 anni con Marco, il primo di una lunga serie di motociclisti: poi ho preso io la patente per la moto e ho capito che quello che mi piaceva erano le moto e non quelli che le guidavano… il mio compagno attuale infatti non ha la moto!

Sei innamorata?
Sì, molto.

Cambiamo un po’ argomento… qual è il tuo rapporto con la religione?

Sono cristiana poco praticante, pochissimo cattolica. Ma sto dando a mio figlio un’impronta cristiana, penso sia parte della nostra cultura e sia importante che venga formato così, accompagnato da un senso critico ovviamente!

Vediamo quanto sei tecnologica…

Il tuo hard disk si rompe e perdi tutto il lavoro degli ultimi tre anni… cosa fai?
Ho quasi tutto “in the cloud” non mi sconvolgo.

Ti cade l’iPhone in piscina, come ti comporti?
Bestemmio in aramaico antico del distretto sud di Gerusalemme… e ringrazio Dio del back up fatto la settimana scorsa!

Un account antipatico ti chiede l’amicizia su Facebook. Accetti o rifiuti?
Accetto e metto restrizioni a quello che può vedere. 😉

Usi Twitter?
Sì, per condividere cose di lavoro prevalentemente.

Che vita “social” hai?
Iperattiva: FB, G+, twitter, Yammer…

…e il tuo feeling con il cartaceo…

Leggi i giornali di gossip dal parrucchiere?… Dicci la verità, dai…
No, molto meglio: mi faccio aggiornare dalla parrucchiera di quartiere!

Un libro che ti ha cambiato l’esistenza?
Cambiato l’esistenza è un po’ forte, sicuramente ci sono autori che amo, Niffoi, Carofiglio, Dazieri, Allende, Serrano, Marquez.

Rebecca Blomwood o Bridget Jones?
Una via di mezzo. Decisamente!

Parliamo di benessere…

Alimentazione Bio… o porchetta?
Porchetta, ma con pane senza lievito che sono intollerante.

Hai una riuniune importante con un cliente. Capelli sciolti o chignon?
Ho i capelli corti, mille volte più sexy!

Quando sei in quei giorni lì… quanto sei nervosa?? I tuoi colleghi riescono a sopportarti?
A me non pare di essere molto diversa, è altro quello che mi rende nervosa! 😛

Unghie ricostruite, mai fatte?
Mai nella vita, curo le mie!

Che tipo di depilazione usi… nelle parti intime?
Fatto il laser ed è stato il miglior investimento della mia vita!

…e di moda!

Ti vergogneresti a dire che il vestito che porti lo hai comprato al mercatino o in un negozio a bassissimo budget?
Ma scherzi?! Non c’è cosa più gustosa che dire a una collega che ti ha appena fatto un complimento “ma guarda che l’ho preso a 2 lire!”. Con tanti soldi chiunque può comprare bei vestiti, è con pochi che si deve tirare fuori il buon gusto!

Cosa ne pensi di “swappare” con le tue amiche?
Sono dovuta andare su Google a vedere cosa vuol dire… se proprio mi costringessero, credo che swapperei lavori a maglia! È la mia ultima perversione: domenica sera clan della maglia @bulug’s home, i risultati potrei swapparli!

Una tua collega si veste malissimo. Cosa fai? Continui a farla prendere in giro da tutti o ti dai da fare per aiutarla a vestirsi meglio?
Non ce la posso fare… ci sono dei casi clinici che avrebbero bisogno di “Ma come ti vesti?”. Non sono tipa da prendere in disparte e fare l’amica con una che amica non è per dirle “guarda che sta cosa ti sta male”… magari lei si piace, che ne so?! Mentre con le mie amiche sono spietata.

Gucci o Fendi?
Fendi.

Sei una tipa sportiva?

Il tuo fidanzato ti porta in montagna… ma non sai che dovrai dormire in un igloo! Cosa fai?
Ottima occasione per farmi regalare un moncler, guanti e cappello di visone, no?!

Safari in Africa. Ti ritrovi a dormire in tenda… come ti comporti?
Ho fatto 13 anni nell’Agesci, gli scout, figurati se mi scompongo!

Prendi la seggiovia e ti ritrovi su una pista troppo difficile. E ora?
Mai messi gli sci ai piedi. Credo che mi aggrapperei al primo istruttore/istruttrice e mi farei portare giù (le seggiovie non fanno servizio di ritorno neh?)

Surf da onda, infradito, sole, mare… cambieresti la tua vita per questo?

Alzi la mano chi non lo farebbe, temo solo che dopo i primi 3/6 mesi mi mancherebbe il lavoro, lo so: è una droga!

Siamo alle battute finali…

Svelaci il tuo lato artistico.

Mi piace prendermi cura della mia casa, dei dettagli e adoro cucinare.

Un fotografo ti nota ad un aperitivo e ti chiede di posare nuda per lui…
Perchè no!… De gustibus…

Cosa pensi del design che nasce dal riciclo?

Interessante, di sicuro è quella la direzione.

Grazie mille per la tua disponibilità Sara! Alla prossima!

di Serena Mariani