L'Australia insolita e da scoprire

L’Australia è splendida in ogni sua parte, su questo non ci sono dubbi. Dalle rosse distese dell’Outback alle candide sabbie della Grande Barriera Corallina, lo scenario, il fuso orario e il clima cambiano rapidamente: si va dal caldo torrido e tropicale del Queensland a nord, al fresco della Tasmania, nell’estremo a sud est del paese. Ovunque s’incontra una natura potente e selvaggia, con animali e piante nativi di una bellezza straordinaria.
Facciamo un tour un po’ diverso dal solito, attraverso sette diversi stati australiani, e vediamo alcune esperienze elettrizzanti e fuori dall’ordinario da non perdere qui in Australia!

WESTERN AUSTRALIA

Deserto dei Pinnacoli - foto di Elisa Chisana Hoshi.JPG
Deserto dei Pinnacoli – foto di Elisa Chisana Hoshi.JPG

A cavallo dei cammelli – Broome

Broome è una città dalle mille sorprese. Incastonata nel nord del Western Australia, a più di 2000 chilometri da Perth, Broome ha un’anima fricchettona, una vita notturna alternativa e delle spiagge splendide: a Cable Beach si può ammirare il tramonto in un modo davvero unico, a dorso di cammello! I cammelli non sono animali autoctoni; furono introdotti dai coloni circa un secolo fa come animali da soma, per resistere al clima torrido di questa parte d’Australia. Una volta al mese, quando la luna è piena, qui si può assistere a un fenomeno naturale davvero spettacolare, la Staircase to the Moon. La luna, riflessa sulla laguna, crea l’illusione di una scalinata di luce naturale. Questo è uno dei rarissimi luoghi al mondo in cui è possibile assistere a questo incredibile spettacolo.

Il deserto dei Pinnacoli – Cervantes

Un posto davvero magico, quasi lunare, caro alla popolazione aborigena locale: è il deserto dei Pinnacoli, detto anche Nambung National Park. Il deserto ospita più di 1000 spettacolari concrezioni fossili – che migliaia di anni fa erano alberi – tra dune di sabbia altissime e la cornice unica dell’Oceano all’orizzonte. Il mio consiglio è di andarci al tramonto, con un Ranger locale come guida: saprà spiegarvi i mille segreti che caratterizzano questo luogo senza tempo.

QUEENSLAND

Noce di cocco a Cape Tribulation - foto di Elisa Chisana Hoshi
Noce di cocco a Cape Tribulation – foto di Elisa Chisana Hoshi

Daintree Rainforest e Kuranda Rainforest – Cairns

Il Queensland è uno degli stati australiani che preferisco: ci ho vissuto per un po’ e me ne sono innamorata. Famoso soprattutto per lo splendore naturale della sua Grande Barriera Corallina, nel suo entroterra nasconde svariate sorprese. Le sue foreste pluviali, tra pappagallini colorati e incredibili piante tropicali, sono un vero spettacolo! Dalle parti di Cairns c’è la Daintree Rainforest Forest, con la rigogliosa oasi naturale di Cape Tribulation, e la coloratissima Kuranda con il suo trenino alla Harry Potter, ma catapultato in uno scenario da foresta del Borneo!

NEW SOUTH WALES

Hyams Beach, Jervis Bay - Kristina Kl
Hyams Beach, Jervis Bay – Kristina Kl

Hyams Beach – Jervis Bay

Hyams beach è la perla di Jervis Bay, uno degli angoli più amati dagli abitanti del NSW: si trova a circa 4 ore di auto a sud di Sydney, e vale assolutamente il viaggio. La sabbia più fine e bianca che io abbia mai visto in Australia!

NORTHERN TERRITORY

The Ghan by Michael Theis, via flickr
The Ghan by Michael Theis, via flickr

The Ghan – Il treno del deserto

Un treno quasi leggendario, che parte da Darwin all’estremo nord del paese e arriva ad Adelaide, facendo tappa ad Alice Springs: un modo alternativo di visitare il celeberrimo Uluru Ayers Rock! Il treno, da vero pioniere, quando arriva a destinazione è completamente coperto di sabbia rossa del deserto.

SOUTH AUSTRALIA

Coober Pedy by Benjamin Jakabek, via flickr
Coober Pedy by Benjamin Jakabek, via flickr

Baird Bay – Eyre Peninsula

Baird Bay è un piccolo villaggio di pescatori, con tanto di spiaggia bianchissima e poco frequentata, sulla costa sud-occidentale della Eyre Peninsula, a un’ora di auto da Port Lincoln. Tutta la zona è una manna per chi ama il camping, la pesca e la vita a contatto con la natura: qui nidificano i pellicani, e si possono anche vedere i delfini e i leoni marini nel loro habitat naturale! Qui un tour fantastico e gestito da persone veramente in gamba, per ammirare la fauna locale.

La città scavata nella terra – Coober Pedy

Ho conosciuto questo posto grazie al bellissimo libro di Bill Bryson In un paese bruciato dal sole: si parlava di opali raccolte in un suolo rosso e caldo come lava, e di case sottoterra. Coober Pedy è la capitale delle opali australiane: le pietre più preziose del paese vengono raccolte qui, in questo posto improbabile a 846 chilometri a nord di Adelaide. La maggior parte degli abitanti locali (quasi duemila) vive sotto terra, per lo più in vecchie miniere ristrutturate, per via delle temperature impossibili. Di giorno, qui, si superano abbondantemente i 50 gradi! Pronti a dormire sottorerra?

VICTORIA

Atterrando a Mallacoota, Pete Cumming via flickr
Atterrando a Mallacoota, Pete Cumming via flickr

Secret Beach – Mallacoota

Secret Beach a Mallacoota è un piccolo gioiello di tranquillità, con piscine naturali e una piccola grotta marina accessibile soltanto durante la bassa marea. Piccolo paradiso costiero vicino al confine con il NSW, si trova in una parte di costa poco frequentata dal turismo; fa parte del Croajingolong National Park. Tra panorami mozzafiato, brughiere colorate, foreste di eucalipto e piccoli appezzamenti di foresta pluviale, un angolo di Australia completamente da scoprire.

TASMANIA

Winegalss Bay - foto di Elisa Chisana Hoshi
Winegalss Bay – foto di Elisa Chisana Hoshi

In campeggio a Stumpys Bay

La Tasmania è tutta da scoprire. Stumpys Bay è una spiaggia bianchissima e completamente incontaminata, accoccolata in una delle parti meno frequentate della costa nord-orientale. Si trova nel bel mezzo del Mount William National Park, ed è bagnata da un mare turchino. Tra massi di granito incrostati di licheni arancioni, canguri, wombati e pinguini (piccolissimi e molto timidi!) che si spingono fin sulla spiaggia, la baia è perfetta per la pesca, lo snorkeling e le immersioni, e il campeggio è libero.

Nel cuore del Freycinet National Park

Uno dei posti più belli in assoluto in cui mi sia mai avventurata – non solo in Tasmania ma in tutta l’Oceania – il Freycinet National Park è immerso nel verde di natura rigogliosa e pieno di sentieri stupendi. Tra le fronde di pini, eucalipti e fiori del bush, Wineglass Bay è una spiaggia da tuffo al cuore: una striscia di sabbia bianchissima che lambisce acque cristalline, nascosta tra le anse di un angolo di Paradiso.

di Elisa Chisana Hoshi