Buenos Aires – Alla scoperta della capitale Argentina

A Buenos Aires puoi infatti parlare italiano o arrangiare il castillano, in ogni caso ti capiscono.
Qui il trucco della S finale ha sempre funzionato bene. Se credi di poterlo fare in Spagna ti dico da subito che qui è ancora più enfatizzata la somiglianza alla nostra lingua, grazie forse all’assenza della TS un po’ sputacchiata made in EtsPANA. Insomma, anche a livello linguistico l’Argentina ed in particolare Buenos Aires è anche un pò di Italia.

Per questi motivi se dovessi scegliere una città latino-americana dove vivere, senza ombra di dubbio questa sarebbe Buenos Aires.
Cosmopolita, grande e colorata. La città della carne e del buon vino, dell’ottimo shopping, del tango e di Diego (Armando Maradona) che è ancora oggi un mito.

Buenos Aires - Foto by www.viaggiare-low-cost.it
Buenos Aires – Foto by www.viaggiare-low-cost.it

Ma Buenos Aires è una città in cui non manca nulla, servita da mezzi pubblici e metropolitane, con negozi alla moda e splendidi mercati di strada. Poco etnica probabilmente ma sicuramente un bel compromesso tra Europa e Sud America.

Le cose da fare sono tante, ci vuole un po’ di tempo per stancarsi di questa città, poi gli amanti del tango qui trovano la patria della danza più sensuale di tutte, il tango è infatti tipico di Buenos Aires e non di tutta l’Argentina.

Puerto Madero
Puerto Madero

Quartiere Palermo

L’elegante e tentacolare quartiere di Palermo, a nord di Buenos Aires, si divide in tre parti: Palermo alta, Palermo Chico, e Palermo Viejo ( che viene ulteriormente suddiviso in Palermo Soho e Palermo Hollywood).

Palermo Alta è conosciuta per i suoi musei e i parchi urbani, come il giardino botanico Carlos Thays, Palermo Chico è nascosta dietro il Museo di Arte Latino Americana di Buenos Aires (Malba) ed ospita palazzi stravaganti, sicuramente un luogo nascosto spesso trascurato dai turisti, infine Palermo Viejo è un quartiere dal sapore locale e rustico, quello che probabilmente piacerà di più grazie alla fusione tra due ulteriori micro-aree: Palermo Soho ed Palermo Hollywood, in cui boutique di fascia alta, vivaci ed eleganti caffè si mischiamo a tapas bar, studi cinematografici, e mercati all’aperto.

San Telmo, tango e mercati

Buenos Aires è sinonimo di tango. Oltre al ben noto Caminito, che è comunque imprendibile, anche lo splendido e pittoresco quartiere di San Telmo regala uno scenario d’altri tempi, dove tra una bancarella ed un’altra è facile rimanere incantati guardando coppie danzare per ore sulle note di questa musica malinconica e spesso triste.

Le strade di San Telmo si snodano in maniera labirintica acquistando toni bohémien e stravaganti. La passeggiata tra caffè pioteresti, ristoranti tipici, bei mercati, al chiuso e all’aperto, ed angoli dove ristorarsi con una classica parillata, sono motivi sufficienti per richiamare ogni giorno migliaia di turisti.

Tango - Foto by www.viaggiare-low-cost.it
Tango – Foto by www.viaggiare-low-cost.it
San Telmo
San Telmo

El Rosedal – Il Giardino delle Rose

El Rosedal
El Rosedal

Museo Nazionale delle Belle Arti

Tutto qui? Assolutamente no! Il prossimo post su Buenos Aires è in arrivo!

di GiuliasaurusRex