Cosa fare a Sydney in 4 giorni

Articolo scritto da Sofia del blog thetrolleyfuxia

Sydney è una delle città più belle che abbia mai visitato. Ciò che mi più piace di Sydney è che racchiude in sé da un lato l’aspetto multiculturale, vivo, che non dorme mai, comodo della grande città, e dall’altro la parte selvaggia, di mare, la vita senza pensieri tipica del surfista.

A Sydney mi portò qualche mese fa il mio viaggio post-lauream. Ad aprile ero finalmente libera dal mio corso di laurea specialistica in “Amministrazione, finanza e controllo”: era arrivato il momento di partire per quel lungo viaggio che preparavo da mesi insieme a Laura e che ci avrebbe portate laggiù, nella terra dei canguri! Un lungo itinerario che verso metà del viaggio ci portò a lì, a Sydney, per 3-4 giorni.

Sydney in breve

A Sydney tutto è grande: è la città più grande dell’Australia, nonostante la capitale sia Canberra. Sulla costa sud orientale dell’Australia, nel New South Wales, ha quasi 5 milioni di abitanti (oltre il 25% in più dell’intero stato di Panama) e si trova in uno dei porti naturalmente più grandi al mondo. È una delle città più multiculturali al mondo, con più di 1 milione e mezzo di espatriati che parlano circa 250 lingue. La città era stata fondata sul finire del 1700 dagli inglesi come colonia penale, dove portarono fino a metà dell’800 i carcerati che i britannici non sapevano dove mettere. Dopodiché, fu scoperto l’oro nella regione e la città iniziò a prosperare e a crescere fino a diventare quello che è oggi, centro finanziario e industriale fra i più importanti. Anche il clima a Sydney è perfetto… Mite, subtropicale, umido, con il sole la maggior parte dell’anno, estati calde temperate e inverni miti.

Da non perdere

Non basterebbero mesi per scoprirla tutta, ma, come al solito, ci sono una serie di cose che non si possono perdere.

1. Sydney Opera House

Ricoperta da un milione di mosaici di colore bianco perla, a forma di vela, è uno degli edifici moderni più famosi al mondo. Creata dal danese Utzon in bellissimo stile espressionista, è stata inaugurata nel 1973 e ospita le più famose opere di teatro, balletto e opera. Si trova in una posizione strategica, sul mare, e la si può ammirare da più punti: se non avete l’occasione o il tempo di poter assistere ad uno degli eventi di teatro, sedetevi a prendere un aperitivo all’Opera Bar al tramonto per potervi godere una vista mozzafiato. Oppure godetevela dal ferry, o dal giardino botanico.

2. Sydney Harbour Bridge

3. Giardini Botanici

La vista dal Mrs Macquarie Point
La vista dal Mrs Macquarie Point

4. Surf a Manly Beach e Bondi Beach

Bondi Beach
Bondi Beach

5. Coastal Walk e giro in ferry

Vista dal ferry in direzione Manly
Vista dal ferry in direzione Manly

6. Drinks a The Rocks o a Darling Harbour

Darling Harbour di notte
Darling Harbour di notte

Infine, ci sono una miriade di musei e gallerie come il Museum of Contemporary Art a sinistra del Circular Quay, bellissimo.
Inutile dire che, come al solito, non volevamo più partire da questa città…Ma è un “trauma”che abbiamo potuto superare abbastanza facilmente, essendo il volo successivo in direzione Gold Coast!!

di Redazione