Dormire in aeroporto: come organizzarsi

Quante volte vi è capitato di trascorrere la notte in aeroporto? A me 3: due volte semplicemente a causa di orari di scalo scomodi, una volta a causa di un atterraggio di emergenza per tempesta (gulp!).

Cosa fare in questi casi? È possibile dormire o almeno riposarsi in aeroporto? Spesso sì, ma con alcuni accorgimenti: ecco alcuni consigli per trascorrere la notte in aeroporto.

Dormire in aeroporto
Dormire in aeroporto

1. Tovate un posto comodo

Che si voglia dormire o semplicemente riposare, magari leggendo o ascoltando musica, il primo problema e trovare una postazione comoda. Spesso i sedili delle aree di attesa in aeroporto non sono il massimo del comfort, ma è anche vero che a volte diverse aree dell’aeroporto hanno diverse sedute: conviene quindi farsi un bel giro e visitare anche altri terminal per trovare la sistemazione migliore. Se lasciate il vostro terminal, ovviamente, tenete presente quanto tempo vi occorre per raggiungerlo di nuovo quando dovrete recarvi al vostro gate per l’imbarco.
Evitate di stendervi in terra: oltre ad essere una scelta non esattamente igienica, di solito è vietato e potreste essere ripresi dalla sorveglianza dell’aeroporto.

2. Portate qualcosa di morbido

Che sia un cuscino gonfiabile o una giacca a vento, assicuratevi di avere qualcosa di morbido su cui poggiare la testa oppure i fianchi e la schiena – i braccioli e gli schienali dei sedili in aeroporto a volte sanno essere veramente dolorosi.

3. Pensate alla sicurezza

Se le circostanze vi permettono di dormire, assicuratevi di avere tutte le vostre cose al sicuro da furti: la cosa migliore è avere la borsa sotto la testa o sotto un braccio e gli oggetti importanti come documenti, biglietti aerei e portafoglio in tasche interne o in un marsupio da tenere sotto il maglione. Se viaggiate in compagnia, può essere opportuno fare a turno per dormire.

4. Copritevi

Quando dormiamo, la temperatura del nostro corpo si abbassa: assicuratevi di avere qualcosa per coprirvi oppure seguite il solito buon consiglio d’oro per tutti i viaggiatori: vestitevi a strati.

5. Considerate le lounge

Pensavo che l’ingresso alle lounge in aeroporto fosse sempre estremamente costoso: mi sbagliavo. Di ritorno dal Sudafrica, mi toccavano 8 ore all’aeoporto di Doha, Qatar. La lounge della Qatar Airlines costava soltanto $30, offriva poltrone dove si dormiva meravigliosamente e buffet di cena e colazione erano incluse! Ho mangiato e dormito e al mattino dopo ho viaggiato fresca come una rosa 🙂

6. Contemplate la possibilita di dover stare svegli

In alcuni aeroporti, dormire è praticamente impossibile, la sorveglianza è severa e non ci sono posti comodi per dormire. In questo caso, è meglio essere provvisti di passatempi come libri, riviste e musica.

7. Procuratevi acqua e snack

Soprattutto se dovete restare svegli, sarà bene avere con voi uno snack per netralizzare l’attacco di fame nel cuore della notte, quando tutti i ristori dell’aeroporto sono chiusi, e acqua a volontà per non soffrire la sete.

8. Tenete a portata di mano il beautycase

Di solito, i servizi degli aeroporti – soprattutto quelli internazionali – sono spaziosi e ben attrezzati, alcuni hanno addirittura le docce. Tenete il vostro set da bagno in borsa in modo da avere la possibilità, al mattino, di rinfrescarvi, lavarvi i denti, darvi una pettinata. Se avete passato la notte in bianco o se avete dormito poco e male, una bella toletta completa vi fara sentire meglio.

altri consigli per dormire in aeroporto?

Grazie ai miei amici e compagni di viaggio Chris e Alessia per avermi permesso di usare questa foto

di Marzia Keller