Febbraio: gli eventi del mese

Febbraio è quasi sempre sinonimo di Carnevale; non facciamo in tempo a renderci conto che sono finite le feste di Natale, abbiamo ancora panettoni e torroni da smaltire e già vediamo comparire frappe, castagnole, stelle filanti e coriandoli un po’ ovunque!
Così ho deciso di dedicare il consueto appuntamento con gli eventi del mese al Carnevale di Italia 🙂

Carnevale di Santa Cruz de Tenerife

Courtesy of carnavaltenerife.es
Courtesy of carnavaltenerife.es

Il Carnevale di Santa Cruz de Tenerife è considerato uno degli eventi più grandi e spettacolari del suo genere; tanto da essere considerato il secondo carnevale al mondo più popolare e conosciuto dopo quello di Rio de Janeiro in Brasile.
Infatti la capitale delle Isole Canarie è gemellata con Rio de Janeiro proprio per questo motivo.
Colori, lusso, allegria, musica e tanto spettacolo sono la cornice costante dei giorni di festa a Santa Cruz de Tenerife.
I festeggiamenti avranno luogo dal 6 al 17 febbraio e il tema di quest’anno sarà “Bollywood“.
Il programma prevede sfilate di carri, spettacoli di danze folcloristiche e concerti di musica locale.
Il culmine si avrà il 9 febbraio con l’elezione della regina del Carnevale, mentre il Carnevale si concluderà il 21 febbraio con l’Entierro de la Sardina (la Sepoltura della Sardina): lo spirito del Carnevale rappresentato dalla sardina viene trasportato per strada da una carrozza per essere poi bruciato davanti ad una corte di vedove, vedovi e prefiche che l’accompagnano.

Il programma completo è consultabile sul sito ufficiale

Courtesy of carnavaltenerife.es
Courtesy of carnavaltenerife.es
Courtesy of carnavaltenerife.es
Courtesy of carnavaltenerife.es

Carnevale di Putignano

Il Carnevale di Putignano è senza dubbio il più noto della Puglia ma anche uno dei più conosciuti e antichi d’Italia.
Le sue origini, seppur incerte, vengono fatte risalire al 1394 e questo lo rende anche uno dei carnevali più antichi di Europa.
Altra caratteristica di questo carnevale è che è uno dei più lunghi, in quanto comincia il 26 dicembre con lo scambio del cero, cerimonia in cui le persone donano un cero alla chiesa per chiedere anticipatamente perdono dei peccati che si commetteranno durante il periodo di Carnevale, per continuare poi la sera con la Festa delle Propaggini.
Durante questa festa, artisti e poeti si alternano sul palco recitando versetti in dialetto locale con cui si prendono gioco dei politici e dei potenti del paese, parlando degli argomenti più sentiti dell’anno passato.
Si susseguono poi le sfilate, eventi principali del carnevale che quest’anno avranno luogo il 27 gennaio, il 3 febbraio, il 10 febbario e il 12 febbraio.
Tutti i carri allegorici che sfileranno sono realizzati interamente in cartapesta.
Il programma completo della 619esima edizione del Carnevale di Putignano è consultabile sul sito ufficiale

Courtesy of carnevalediputignano.it
Courtesy of carnevalediputignano.it
Courtesy of carnevalediputignano.it
Courtesy of carnevalediputignano.it

Carnevale di Viareggio

Courtesy of il Carnevale di Viareggio
Courtesy of il Carnevale di Viareggio

Giunto alla 140esima edizione, il 2 febbraio si aprirà ufficialmente il Carnevale di Viareggio.
Uno dei carnevali più importanti di Italia e d’Europa trova le sue origini nel 1873 quando un gruppo di borghesi decisero di mascherarsi per protestare contro le troppe tasse che erano costretti a pagare.
Tutto il Carnevale è accompagnato da colori, eventi, veglioni, feste e le consuete sfilate (quella del 10 febbraio è dedicata Giorgio Gaber); il 3 marzo è la giornata di chiusura con la premiazione dei vincitori.
Il programma completo è consultabile qui, sul sito ufficiale dell’evento dove troverete tutte le informazioni necessarie.

Courtesy of il Carnevale di Viareggio
Courtesy of il Carnevale di Viareggio
Courtesy of il Carnevale di Viareggio
Courtesy of il Carnevale di Viareggio

Carnevale di Mamoiada, Sardegna

Courtesy of sardegnaturismo.it
Courtesy of sardegnaturismo.it

Il carnevale di Mamoiada è considerato il più caratteristico e antico della Sardegna.
È caratterizzato da due maschere: i Mamuthones e gli Issohadores.
Quella del Mamuthone è una delle maschere più importanti e conosciute della Sardegna; gli uomini indossano una maschera di legno scura, dai lineamenti un po’ duri, con abiti di pelli e pellicce e portano sulla schiena una grande quantità di campanacci che può arrivare anche fino a 30kg di peso.
I mamuthones fanno la loro prima apparizione il 17 Gennaio durante la festa di Sant’Antonio; e sono scortati durante la processione dagli Issohadores: lanciatori di soha (lacci).
Sono uomini vestiti di rosso e con maschera bianca e con i loro lacci catturano le donne in segno di buon auspicio e fertilità.
Tutto il Carnevale è accompagnato da feste, balli in maschera e serate organizzate nella Sala Comunale.
I giorni più importanti sono però la domenica, il lunedì e il Martedì Grasso dove i festeggiamenti si spostano in piazza Santa Croce. In queste tre giornate hanno luogo le sfilate dei Mamuthones e Issohadores e dei bambini.
A questo indirizzo è possibile visionare il programma completo.

Courtesy of sardegnaturismo.it
Courtesy of sardegnaturismo.it

Ed infine non potevo ovviamente non citare il bellissimo Carnevale di Venezia di cui ci ha già parlato la nostra Francesca in questo articolo🙂

E voi, parteciperete a qualche gran bella sfilata?:)

di nhaima