New York low cost: 10 cose da fare a costo zero – parte 1

New York non è costosa come si pensa: al contrario, fatta eccezione per il volo che dall’Italia difficilmente si trova a meno di €400, la Grande Mela offre soluzioni per dormire e mangiare per tutte le tasche, basta spulciare in rete e scegliere il rapporto qualità-prezzo-servizi più adatto a noi. Anche esplorare New York può essere fatto in modalità low cost, scegliendo le visite e le attività a costo zero suggerite da Time Out (la Bibbia del leisure time di New York, Londra e altre grandi città del mondo). Ecco le prime cinque.

New York
New York

Ponte di Brooklyn

Non costa niente camminare su questa meraviglia di ingegneria datata 1883. Il Brooklyn Bridge collega Manhattan al quartiere di Brooklyn passando sopra l’East River ed è il ponte sospeso più lungo del mondo. Per attraversarlo percorrerete più di un miglio e attraverso i suoi cavi d’acciaio potrete ammirare la Statua della Libertà e Governors Island.

Come raggiungerlo: con le metro 4, 5, 6 per Brooklyn Bridge-City Hall

Ponte di Brooklyn
Ponte di Brooklyn

Flatiron Building

È uno dei simboli di New York ed è stato un’icona di modernità quando, nel 1902, era uno degli edifici più alti e dall’architettura più innovativa di Manhattan. A differenza di altri grattacieli di New York, il Flatiron non è aperto alle visite, ma dopotutto la vera meraviglia è guardarlo dall’esterno da diverse prospettive, ammirando il suo profilo unico e particolare.

Come raggiungerlo: con le metro N, R, 6 per 23rd St

Grand Central Terminal

Nelle metropoli e nelle grandi capitali, le stazioni sono spesso luoghi che vale la pena visitare. La Grand Central ha 100 anni di storia e sin dalle sue origini è stata attraversata ogni giorno da migliaia di pendolari e viaggiatori. L’entrata principale è decorata con un’effigie Mercurio, dio del viaggio, e con un orologio in vetro di Tiffany.

Come raggiungerla:
con le metro 4, 5, 6, 7 per 42nd St-Grand Central

Grand Central Terminal
Grand Central Terminal

Little Italy

Il censimento del 2010 non ha trovato un solo italiano residente in Mulberry Street, ma la tradizione italiana resiste, anche se sempre più confezionata ad uso e consumo dei turisti. Ristoranti italiani e botteghe di prodotti tipici continuano ad affacciarsi sulle strade di Little Italy, che ogni anno a settembre si animano con la festa di San Gennaro.

Come raggiungerla: con le metro J, N, Q, R, 6 per Canal St

Macy’s Herald Square

Fin quando non metterete mano alla carta di credito per comprare una delle 280.000 paia di scarpe in vendita da Macy’s, visitare questo leggendario store non vi costerà niente. Questo grand magazzino è qui dal 1902, a testimoniarlo è rimasta una rampa di scale mobili originali in legno. Nel 2015 saranno completati lavori di rinnovo per 400 milioni di dollari.

Come raggiungerlo: con le metro B, D, F, M, N, Q, R per 34th St–Herald Sq

Nel prossimo post continuerò la lista delle attività gratuite da fare a New York, nel frattempo se avete suggerimenti in merito lasciatemeli nei commenti!

di Marzia Keller