Partire per un lungo viaggio: 11 scuse per farlo subito!

Se pensate da tempo di partire per un lungo viaggio ma non riuscite a decidervi e continuate a rimandare, questo post è per voi. A me è successo così, e c’è chi all’epoca lo ha chiamato “colpo di testa”: per viaggiare ho lasciato alle spalle la vita che facevo, il lavoro e le mie certezze, perché viaggiare era davvero un mio grande desiderio. Già dopo la laurea volevo partire per grandi avventure e un bel giorno l’ho fatto, quasi sette anni fa: da allora ho vissuto e lavorato in tanti paesi e ho imparato molto, cambiato molti lavori tornando a fare quello per cui ho studiato – ma stavolta freelance. Ogni mia scelta (azzeccata o meno!) mi ha portato qui e tutto è partito proprio con un grande viaggio.

Al tramonto a Broome, Australia - foto di Elisa Chisana Hoshi
Al tramonto a Broome, Australia – foto di Elisa Chisana Hoshi

In questo preciso momento sono in preda al jet lag più impietoso, appolaiata su un terrazzino di un hotel nel centro di Bangkok dove sono atterrata qualche ora fa dopo un volo pieno di scali. È una notte calda e umida, stranamente silenziosa, ed è l’inizio di un lungo viaggio che mi porterà in giro tra Asia e Oceania per parecchi mesi: lo pianifico e programmo da un po’, fin da quando sono stata qui l’ultima volta, nel 2011. Avrò piacere di condividere con voi un bel pezzo di strada, molte idee di viaggio qualche e qualche immagine da qui. Per ora vi lascio con qualcosa che spero possa ispirarvi e stuzzicarvi a partire, oltre a farvi sorridere: qualche ragione scusa creativa per lanciarvi nel grande viaggio che sognate può sempre tornare utile! 🙂

Partire per un grande viaggio - by Fdecomite via flickr
Partire per un grande viaggio – by Fdecomite via flickr

Eccone 11, tutte precedute da questa frase:
Voglio partire per un lungo viaggio, perché…

1. Lo sogno da sempre – Per me questa è la motivazione numero uno. Se avete questo desiderio dentro di voi, se accarezzate da sempre il sogno di un grande viaggio – come è stato per me – sarebbe un peccato non provare ad assecondarlo. Basta con i sogni che fanno la muffa nei cassetti!

2. Una settimana non basta – In pochi giorni possiamo innamorarci di un posto, oppure volere scappare il più velocemente possibile: in ogni caso, una settimana non basta per immergersi anima e corpo nella cultura di un milieu nuovo, anche se siete dei tipi svelti e vi acclimatate in fretta. Ci vuole più tempo! Se ci pensate, un lungo viaggio può voler dire sia “un viaggio che ci porta lontano”, sia “un viaggio che ci porta a stare via “a lungo”, a seconda dell’accezione che proprio noi scegliamo di dare al termine.

3. Voglio scoprire di me cose che non sapevo – Questa è una cosa che avrete letto centinaia di volte: ne parlano Ernest Hemingway, Bruce Chatwin e anche Fernando Pessoa, nel Libro dell’Inquietudine. Viaggiando impareremo milioni di cose sugli altri, ma anche su noi stessi: le nostre paure, i nostri limiti e i nostri veri desideri vengono a galla davvero, con una facilità mai vista. Un viaggio vi metterà davanti ai vostri limiti, nell’attimo stesso in cui comincerete a pianificarlo: uscire dai propri schemi, dai propri ambienti e orizzonti ci aiuta ad aprire la mente in direzioni che nemmeno sospettiamo.

4. Sono curioso di assaggiare la cucina degli altri paesi – Il gusto, in tutte le sue accezioni, è qualcosa che si può arricchire e affinare. Prima di venire in Thailandia – 5 anni fa – non sapevo di amare così tanto le zuppe, per esempio. Assaggiare cucine diverse dalla nostra può essere un percorso molto formativo, e non è la stessa cosa che andare al ristorante etnico sotto casa: i piatti, gustati nel loro luogo d’origine, hanno tutto un altro sapore…

5. Voglio dimagrire! – Sembra pazzesco ma è così: in un lungo viaggio possiamo porci gli obiettivi più strani e riuscire a realizzarli, anche qualcosa che nella nostra vita di tutti i giorni non ci riuscirebbe mai. Rompere con la routine e le abitudini di tutti i giorni può farci un gran bene, e possiamo anche perdere qualche chilo! Leggete il punto precedente: con le zuppe asiatiche si suda (sono piccantissime!) e ci si sazia facilmente. Che sia ora di iniziare una bella “dieta della Thai Coconut Soup“? 🙂

6. Non mi piace la routine – Ecco, anche qui, vedi sopra! Interrompere quello che stiamo facendo da tanto tempo, nello stesso modo, porterà sempre i suoi frutti. Il viaggio è quell’incognita che in una attimo ci chiarirà molte idee. Una vera e propria bussola interiore.

The map - by Sylwia Bartyzel
The map – by Sylwia Bartyzel

7. Voglio avere tante storie da raccontare e ricordi che mi accompagnino nei momenti difficili – Fare incetta di ricordi splendidi per i tempi bui è una delle cose che il viaggio ci regala e che nessuno ci potrà mai togliere. Non si tratta di essere nostalgici: si tratta di avere un serbatoio di energia positiva cui attingere, quando siamo giù di corda o le cose non vanno come vorremmo. Ci farà star bene perfino ricordare gli imprevisti o le “sòle” prese in viaggio! Sono anche le classiche storie che racconteremo ai nostri nipotini, con un bel sorrisone stampato in faccia.

8. Voglio andare a… – Sono sicura che c’è un posto che portate nel cuore: un luogo di cui avete visto immagini o sentito parlare, e che suscita in voi una grande curiosità. Un luogo lontano, difficile da raggiungere, o semplicemente che non rientra nella vostra classica traiettoria. Il mio consiglio è quello di provare davvero ad andarci. Non ci pensate più su, iniziate a programmare: datevi tempo per leggere tutte le info che trovate in giro su blog, siti web e guide di viaggio. Le informazioni disponibili online sono molte, se abbiamo la voglia e la pazienza di cercare, e possiamo anche divertirci a creare voli scontati, percorsi virtuali e rotte ideali. Fatevi consigliare dagli esperti, siate determinati e specifici nel trovare i periodi più adatti, le tariffe migliori e tutti gli sconti disponibili. Potere anche iscrivervi a uno dei tanti forum dei viaggiatori online, che sono una vera e propria miniera di informazioni, piccoli segreti e interazioni costruttive.

9. Voglio migliorare le lingue / Sono una schiappa in geografia – Non c’è modo migliore per migliorarsi. Viaggiando parlerete con gli autoctoni ma anche con gli altri viaggiatori, vi metterete alla prova e migliorerete naturalmente le vostre competenze linguistiche e comunicative. Diventerete anche dei grandi esperti di stati, confini e capitali… l’esperienza insegna! Formativo al 100%.

10. Ho voglia di innamorarmi – Non c’è nulla di più bello che innamorarsi in viaggio! Innamorarsi in tutte le sue accezioni, compreso trovare l’anima gemella in viaggio – che è un grande classico, è successo a molte mie amiche viaggiatrici, e anche a me!

11. La nostra vita la scegliamo ogni giorno 🙂

di Elisa Chisana Hoshi