Prenotare le vacanze online: quello che non sai sui siti di viaggio

Prenotare le vacanze online è sempre conveniente? No, non sempre. Organizzare una vacanza fai da te navigando in rete e spulciando tra siti e motori di ricerca di viaggio può essere divertente ma anche piuttosto impegnativo, richiede tempo e un bel po’ di energie mentali. Inoltre, il rischio di fregature come voli in overbooking o camere di hotel con vista sulla scala antincendio è sempre dietro l’angolo con una probabilità di verificarsi un po’ più alta rispetto ad una prenotazione effettuata in agenzia.
Cosa fare, allora? Rinunciare all’idea di costruirsi il proprio pacchetto di vacanze online e rivolgersi ad un agente di viaggio? Non necessariamente, se sai come muoverti online e come evitare di prendere un pacco al posto di un pacchetto.
Ecco alcune cose che forse non sai sui siti di viaggio, da tenere presenti se stai per prenotare la tua prossima vacanza.

Prenotazioni di viaggi online
Prenotazioni di viaggi online

    1. I siti di viaggio sanno che chi naviga con un Mac spende in media da $20 a $30 in più per pernottamento e che sceglie hotel di livello più alto, come conferma una ricerca di Orbitz. Questi utenti vedranno apparire come primi risultati delle loro ricerche le opzioni di viaggio più costose. Se navighi con un Mac, ordina i risultati per prezzo crescente, per essere sicuro di non perderti le offerte più basse.

    2. Niente e nessuno può garantirti al 100% dal rischio di overbooking del volo o dell’hotel, ma la prenotazione attraverso un soggetto intermedio moltiplica questo rischio. Se prenoti attraverso una OLTA (OnLine Travel Agency) cerca di verificare direttamente con la compagnia aerea o l’hotel che la prenotazione sia andata a buon fine.

    3. I pacchetti “tutto in uno” con volo+hotel+nolo auto ad un prezzo stracciato fanno gola, ma devi sempre chiederti come mai costino così poco. Con ogni probabilità, il volo compreso nel pacchetto fa 7 scali da Roma da Barcellona per un totale di 27 ore di viaggio. Guarda bene cosa c’è dentro un’offerta prima di cliccare “Acquista”.

    4. Aspetti fino al giorno prima di Ferragosto per prenotare sperando in un last minute? Sei rimasto indietro di 10 anni. I last minute non sono più quelli di una volta, il momento migliore per prenotare adesso è 6 settimane prima della partenza (42 giorni per l’esattezza, secondo il Reader’s Digest)

    5. Se prenoti un viaggio fai da te, devi fare da te anche in caso di cancellazioni o disservizi. In altre parole, non puoi andare dall’agente di viaggio sotto casa a dirgliene quattro e a pretendere un rimborso, avrai a che fare con voci automatiche di call center e form da compilare online. Anche in questo caso, la migliore difesa è l’informazione: leggi attentamente ogni clausola e postilla del contratto di acquisto prima di cliccare acquista. Se qualcosa non ti convince, fai sempre in tempo a spegnere il computer e andare dall’agente di viaggi sotto casa.

Prenotazioni di viaggi online
Prenotazioni di viaggi online

Chi ha esperienze – belle o brutte – con le prenotazioni di viaggi online, può raccontarmele qui sotto nei commenti, magari le raccolgo in un post così che siano utili ad altri viaggiatori.

di Marzia Keller