San Valentino in Toscana – Weekend nei borghi del Tufo

E’ nelle campagne toscane, abbellite da borghi poetici, raffinati e pacifici che pochi giorni di vacanza intima e romantica possono prendere forma e concretizzarsi.

Un territorio selvaggio e circoscritto nella provincia di Grosseto che offre non solo momenti di relax e piaceri per il corpo, terme e SPA, e per il palato, ma anche esperienze di viaggio in un contesto che ha fatto del turismo sostenibile il suo cavallo di battaglia.

La Maremma l’ho scoperta tardi, ed in sella di una moto quando i girasoli stavano cominciando ad appassirsi e i vigneti non erano ancora pronti per la raccolta dell’anno.
Bella come pochi altri angoli nel mondo, ideale per noi fortunati che senza dover necessariamente prendere un aereo abbiamo il privilegio di esservi talmente tanto vicini per poterla scoprirla anche se si hanno a disposizione pochi giorni.

Girasoli Toscana
Girasoli Toscana

Idea di viaggio per il weekend di San Valentino in Maremma

Giorno 1 – Pitigliano

L’arrivo a Pitigliano sancisce l’ingresso nel triangolo magico delle tre città che danno vita alle Città del Tufo.
Pitigliano è anche denominata la Piccola Gerusalemme, data la presenza radicata di una comunità ebraica.
Il borgo di origine etrusco dai forti tratti medioevali è costruito su una enorme rocca di tufo e si erge a strapiombo su una valle dando il meglio di sè la notte quando splendidamente illuminata si mostra nella sua mistica bellezza.

La fusione tra le case che si confondono con la roccia rendono la vista, che si scorge già prima di arrivare, spettacolare sottolineando quel sottile, ma evidente, legame tra uomo e natura.

Il piccolo borgo si può scoprire a piedi, anzi si deve scoprire a piedi! Sembra di essere sempre soli per i piccoli vicoli e nelle piazze, una visita meritano la Sinagoga, la Chiesa di Sant’Antonio ed il Duomo.
Sotto il tempio della Sinagoga si trovano i locali per il bagno rituale, il forno delle Azzime, la macelleria kasher, la tintoria e la cantina kasher.

Pitigliano - Photo by Giulia Raciti
Pitigliano – Photo by Giulia Raciti

I tempo vola e da uno dei tanti belvedere all’ora del tramonto aspettare il sole calare per lasciar spazio alla notte.

Per concludere la serata, cena in un ristorante locale dove assaporare le prelibatezze della cucina maremmana o perchè non pensare a una cena a domicilio pensata ad hoc per voi due!

Pitigliano notturna - Photo by Giulia Raciti
Pitigliano notturna – Photo by Giulia Raciti

Giorno 2 – Sorano e Sovana

Sorano - Photo by Giulia Raciti
Sorano – Photo by Giulia Raciti

Non sarà difficile giungere alle porte della Fortezza Orsini al cui interno sono esposti affreschi della scuola senese del Cinquecento venuti alla luce durante uno degli ultimi restauri.

Come Pitigliano anche Soranto vanta una Sinangoga che pare essere della fine cinquecento e tutt’oggi luogo di culto del borgo.

Sorano - Photo by Giulia Raciti
Sorano – Photo by Giulia Raciti

L’ingresso a borgo è attraverso la Piazza del Pretorio ed il suo Palazzo, proseguendo la camminata si può visitare la Chiesa di Santa Maria Maggiore dall’architettura romantico-gotica con al suo interno affreschi del Cinquecento, poi il Palazzo dell’Archivio, di epoca medievale.

Sovana - Photo by Giulia Raciti
Sovana – Photo by Giulia Raciti

Weekend terminato e San Valentino ormai andato. Uno degli angoli d’Italia tra i più belli scoperto e sicuramente tanti motivi per volerci tornare, magari a Girasoli in fiore.

***********************************

Per alcune idee di weekend romantici in Maremma, Spa, cene a domicilio un sito utile è JustInToscana, operatori maremmani specializzati nella creazione di esperienze di viaggio nell’intera zona toscana.

di GiuliasaurusRex