Vacanze in Sardegna: le mete non affollate dai turisti

Articolo scritto da Agnese del blog Viaggi zaino in spalla

La Sardegna è un vero paradiso a portata di mano. Tendiamo a partire per l’estero e a ricercare paradisi marini a ore e ore di volo da casa nostra e non ci ricordiamo spesso che questa bellezza è proprio di casa nostra e la Sardegna non ha niente da invidiare al mar dei Caraibi.

Unico problema: visitarla in agosto è decisamente costoso, soprattutto nelle zone turistiche estremamente affollate in estate.

Eppure la Sardegna non è solo nelle sue zone turistiche, anzi, probabilmente la sua vera essenza è bel lontana da questi luoghi.
Spetta a me in questa sede consigliarvi qualche itinerario insolito in Sardegna, alcune tappe che in molti non considerano, ma che potrebbero rendere unica la vostra vacanza in Sardegna… e probabilmente anche più vivibile.

Dove andare in Sardegna questa estate per ammirare qualche insolita meta?

1- Il Sulcis Iglesiente

Quella del Sulcis Iglesiente è una zona nella parte sud-occidentale della Sardegna e vi assicuro che si tratta di una delle zone più affascinanti della Sardegna, dal punto di vista naturalistico. Parlo infatti di un insieme di circa 500 grotte carsiche nascoste tra la macchia mediterranea.

Si tratta di un territorio che mixa perfettamente il mare limpido con la natura selvaggia della montagna.
Nel vostro itinerario vi consiglio di includere la Grotta di Su Mannau, ben 8 km di gallerie e pozzi formati dall’erosione delle acque dei fiumi rio Rapido e Rio Placido.
Altra grotta imperdibile è quella di San Giovanni, una delle grotte più lunghe d’Europa come anche la Grotta di Santa Barbara che ha raggiunto la rispettabile età di 500 milioni di anni.

2- Carbonia

carbonia
Carbonaia

Il territorio di Carbonia è una zona decisamente particolare che dall’alto permette di ammirare uno stupendo paesaggio delle zone circostanti.

Carbonaia è una città nata nel 1937 e che fu costruita praticamente in due anni, dato che si doveva riservare un posto per dormire ai lavoratori dei giacimenti carboniferi.
Oggi la città ospita il museo del carbone.
Il centro città è occupato dalle case più ricche che venivano riservate ai dirigenti: tra queste, stupenda è Villa Sulcis che apparteneva proprio al direttore della miniera.
Più ci si allontana dal centro, più si incrociano case più modeste che venivano occupate invece dai lavoratori.

3- Mamoiada

mamoiada
Mamoiada

Molti apprezzano questo paese a gennaio e più precisamente il 17 gennaio quando sfilano i Mamuthones e gli Issohadores per il Carnevale di Mamoiada, durante la festa di Sant’Antonio Abate.

In realtà Mamoiada merita una visita tutto l’anno, se non altro almeno per un piccolo tour delle cantine dove viene prodotto il celebre Cannonau.

4- Nuoro

Una cittadina dove non si può non incrociare almeno una libreria.
E’ facile qui respirare un’aria di sofisticata cultura. E’ questo il paese d’origine del premio Nobel Grazia Deledda ed è qui che potrete visitare il Tribu Spazio delle Arti che ospita la mostra permanente delle sculture del maestro Francesco Ciusa.

5- Villaggio di Tiscali

villaggio_di_tiscali
Villaggio di Tiscali

Si tratta di una tappa consigliata dai sardi a chi non conosce lo stupendo territorio della Sardegna.
Il villaggio di Tiscali è un centro di forte importanza dal punto di visto archeologico, perché è di epoca nuragica.
Il villaggio è un posto decisamente suggestivo costruito lungo la parete rocciosa del monte e visibile solo nel momento in cui si arriva nella cavità che lo ospita.

6- La Gola di Su Gorropu

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
La Gola di Su Gorropu

In questa gola si dice sia racchiuso lo spirito libero della Sardegna.
La gola si trova tra i Comuni di Orgosolo e Urzulei e può raggiungere un’altezza di 500 metri.
E’ il posto ideale per gli amanti delle escursioni nella natura selvaggia.

7- Strada Litoranea Bosa

strada_litoranea_bosa
Strada Litoranea Bosa

Dato che in Sardegna in genere si arriva in auto, non potete mancare di attraversare questo tratto di strada litoranea. Il paesaggio che vi regalerà è veramente unico, fatto di scogliere a picco sul mare. Un itinerario decisamente mozzafiato!

di Redazione