Viaggi responsabili: come organizzarli

Il viaggio è fatale per i pregiudizi, il bigottismo e la ristrettezza mentale; l’ampiezza di vedute e l’elasticità di pensiero non possono essere acquisite vegetando per l’intera esistenza in un unico piccolo angolo del mondo. (Mark Twain)

Viaggiare apre la mente, mette in contatto con altre realtà e altre culture, permette di assumere punti di vista diversi. Questo è sempre vero? Anche no. Si può benissimo viaggiare fino all’altro capo della terra e restare chiusi dentro il proprio bozzolo di certezze e convinzioni, non avere alcun contatto con il locale e il diverso, tornare a casa esattamente come eravamo partiti, magari un po’ più riposati e rilassati e con una bella tintarella… ma con un dubbio: quel meraviglioso villaggio turistico dove siamo rimasti chiusi una settimana mangiando cotoletta alla milanese tutte le sere, era a Phuket o a Cancun? Boh.

Viaggi responsabili
Viaggi responsabili

Viaggiare responsabilmente vuol dire innanzitutto viaggiare consapevolmente, come dice il vademecum del viaggiatore responsabile di cui ho parlato in questo articolo. Il secondo passo è scegliere tra le proposte di viaggio, selezionare le giuste strutture ricettive, decidere di quali servizi usufruire perché il viaggio sia davvero responsabile e rispetti i principi etici della giustizia sociale ed economica nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture. Orientarsi non è semplice, ecco quindi la lista di associazioni operatori italiani che fanno parte del network Earth – European Alliance for Responsible Tourism and Hospitality e a cui possiamo riferirci per fare la scelta giusta.

Viaggi responsabili
Viaggi responsabili

Associazione Italiana Turismo Responsabile

AITR è un’associazione senza scopo di lucro che tutela e divulga i valori del turismo responsabile e ne promuove la pratica. I soci di AITR sono organizzazioni non governative, associazioni, cooperative e piccoli tour operator, oltre ad alcune case editrici. Qui la lista completa degli associati ad AITR.

Planet Viaggi Responsabili

Planet è un tour operator che propone viaggi in America del Nord, America Centrale e Caraibi, America del Sud, Africa, Asia ed Europa, operando anche nell’ambito del turismo accessibile. Ad affiancare la parte operativa c’è l’associazione Planet Viaggiatori Responsabili che ha l’obiettivo di promuovere e sviluppare il turismo responsabile in un’ottica di incontro, dialogo, scambio e solidarietà tra i popoli. L’associazione organizza incontri e serate culturali di approfondimento e sensibilizzazione in Italia e sostiene lo sviluppo di progetti di solidarietà legati al turismo nei paesi del Sud del mondo.

I Viaggi del Sogno

I Viaggi del Sogno è un tour operator che si attiene ai principi della Carta d’Identità per i Viaggi Sostenibili. Le destinazioni in cui opera sono Benin, Burkina Faso, Egitto, Etiopia, Madagascar, Ghana, Kenya, Mali, Marocco, Senegal, Togo e Tunisia in Africa; Ecuador, Brasile, Cuba, Panama, Perù, Arizona nelle Americhe; Borneo, Cambogia, Giappone, Laos, Mongolia, Nepal, Socotra, Vietnam e India in Asia; Italia e Croazia in Europa.

Le destinazioni di I Viaggi del Sogno
Le destinazioni di I Viaggi del Sogno

Borghi Autentici d’Italia

Quando si pensa al turismo responsabile, spesso di pensa a viaggi in terre lontane, a economie di sussistenza, a villaggi di capanne e a bambini che giocano scalzi. Il turismo responsabile, invece, può e deve essere praticato anche in realtà molto più vicine a noi, nel nostro paese. È questo il concetto promosso da Borghi Autentici d’Italia, una rete fra territori italiani i cui protagonisti sono le comunità, gli amministratori locali e gli operatori economici e culturali. Qui le proposte di BAI, con molte belle idee per un’estate diversa.

Segnalo ancora Legacoop Turismo, dove si possono trovare informazioni e risorse utili sul turismo responsabile, e ICEI – Istituto Cooperazione Economica Internazionale, associazione senza fini di lucro impegnata nella solidarietà internazionale e nella cooperazione allo sviluppo che opera anche nell’ambito dello sviluppo rurale, della tutela ambientale, del turismo responsabile e dell’affermazione dei diritti umani.

Adesso avete tutte le informazioni e i riferimenti che vi servono: siete pronti a diventare viaggiatori responsabili?

di Marzia Keller